Precari scuola, Pittoni detta le soluzioni per superare precariato cronico docenti

Scuola e Decreto Sostegni Bis, poco fa, alle ore 16 di oggi, giovedì 10 giugno 2021, è scaduto il termine per la presentazione degli emendamenti al testo attualmente all’esame del Parlamento. I partiti politici, in queste ultime ore, hanno lavorato per presentare gli opportuni correttivi alle disposizioni riguardanti la scuola.

Gli articoli 58 e 59, quelli che riguardano in primis la scuola, hanno incontrato lo sfavore di tutti o quasi, dalla Lega al Movimento 5 Stelle, passando per il Partito democratico e Fratelli d’Italia. Si auspicano, quindi, importanti modifiche in vista del voto, previsto per la prossima settimana. Il vicepresidente della Commissione Cultura al Senato, Mario Pittoni, ha rivelato di aver incontrato, nelle scorse ore, il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

Scuola e Decreto Sostegni Bis, Pittoni smentisce decisioni già prese

Il responsabile scuola della Lega, a questo proposito, ha voluto smentire le voci che sono circolate nelle scorse ore in merito a presunte decisioni già prese per la scuola in riferimento al decreto legge Sostegni Bis.

Pittoni ha puntualizzato alcuni aspetti importanti: ‘Si attende di conoscere – spiega il senatore – l’orientamento delle forze politiche in commissione Bilancio alla Camera, prendendo quindi atto del voto sugli emendamenti (tutti senza costi aggiuntivi per evitare incomprensioni col ministero dell’Economia e delle Finanze), che possono raccogliere un consenso trasversale’. 

Mario Pittoni, inoltre, ha lanciato un appello affinché il suo spazio non si trasformi ‘nell’ennesimo campo di battaglia tra categorie. Non giova a nessuno’. 

Pittoni: ‘Puntiamo a costruire una maggioranza sugli emendamenti per la scuola’

Il responsabile del dipartimento scuola della Lega ha dichiarato, senza mezzi termini, di voler puntare alla costruzione di una maggioranza sugli emendamenti per la scuola: ‘Se riusciamo a costruire una maggioranza sugli emendamenti per la scuola – ha concluso Pittoni – si creano le condizioni per chiedere un decreto Scuola in cui inserire tutto quello che serve’.