Italia Viva: 'Subito piano vaccini o rischio nuova Dad'
Italia Viva: 'Subito piano vaccini o rischio nuova Dad'

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato inviatoci dall’Ufficio Stampa di Italia Viva.

Scuola: Iv, a settembre sia per tutti in presenza al 100%

“A noi preoccupa la scuola a settembre, la ripresa della nuova stagione scolastica dopo un anno e mezzo di Dad: è doveroso fare in modo che l’attività scolastica possa riprendere per tutti e al 100% e solo in presenza”. Lo ha dichiarato Gabriele Toccafondi, capogruppo di Italia Viva in Commissione Cultura alla Camera, nella replica al question time con il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, a proposito della richiesta al collega Michele Anzaldi di approntare un piano che garantisca una ripresa dell’attività scolastica in classe in sicurezza.


“Per un anno e mezzo – ha ricordato – la scuola è stata molto più in video che in presenza. La didattica a distanza è stata adottata in media per 37 settimane, un dato drammatico per i ragazzi. A breve arriveranno i dati statistici, freddi ma chiari. Conterranno i dati riferiti ai ‘non ammessi’, cioè ai ragazzi che dovranno ripetere l’anno e spiegheranno anche quanti di loro dovranno ripetere l’anno, chissà quanti anche a causa dell’impossibilità di seguire la scuola in presenza. Avremo anche i dati dei debiti da recuperare e quelli dell’Invalsi, sulle lacune formative. Avremo quindi la conferma, molto dolorosa, che la didattica a distanza non aiuta. Soprattutto, non aiuta i più deboli, quei ragazzi che hanno difficoltà a seguire la scuola, figuriamoci davanti a un video”.


“La scuola è un percorso educativo e si può fare solo e soltanto in presenza. Benissimo quindi il piano dei vaccini, dai 12 anni in su e benissimo la risposta dei nostri insegnati, che subito si sono vaccinati. Ma la scuola deve essere al 100%, per tutti e in classe, senza deroghe, senza ordinanze regionali, senza escludere nessuno perché la scuola ha il dovere di non lasciare indietro nessuno”, ha concluso.