Elenco aggiornato distretti e scuole 2021 per assegnazioni provvisorie e utilizzazioni
Elenco aggiornato distretti e scuole 2021 per assegnazioni provvisorie e utilizzazioni

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni docenti per l’anno scolastico 2021/22, le operazioni riguardanti le utilizzazioni precedono quelle relative alle assegnazioni provvisorie, secondo quanto disposto dall’allegato 1 al CCNI.

Le operazioni riguardanti la provincia precedono quelle da interprovinciali. Per i docenti, come vi abbiamo relazionato in altra sede, le operazioni sui posti di sostegno precedono quelle relative ai posti comuni. Nell’ordine delle sequenze e per ciascuna di queste tipologie, si applicano le varie precedenze spettanti per legge.

Assegnazioni provvisorie, indicazione delle preferenze

L’assegnazione provvisoria può essere richiesta indicando fino a 20 preferenze per i docenti della scuola dell’infanzia e della primaria e fino a 15 preferenze per i docenti della scuola secondaria.
Le preferenze possono essere del seguente tipo:
• scuole
• comuni
• distretti
• codice provincia (solo nel caso di assegnazione interprovinciale).
Le preferenze territoriali espresse nell’apposita sezione del modulo domanda saranno progressivamente esaminate nell’ordine riportato per tutte le tipologie di posto o classe di concorso richiesti diversi da quello di appartenenza.

Utilizzazioni

Il personale avente titolo a richiedere l’utilizzazione è rappresentato, in via prioritaria, dai docenti che, dopo le operazioni di trasferimento risultino a qualunque titolo senza sede definitiva o in esubero sulla provincia e dai
docenti trasferiti quali soprannumerari a domanda condizionata oppure d’ufficio nei 9 anni scolastici precedenti (dall’a.s. 2013/14 e successivi) e che abbiano richiesto in ciascun anno dell’ottennio il trasferimento nell’istituzione/comune di precedente titolarità.

I sopracitati docenti dovranno inserire obbligatoriamente come prima preferenza la scuola di precedente
titolarità. Dopo l’espressione di tale preferenza è possibile indicare, in subordine, le scuole del comune (o del
distretto sub-comunale nelle città metropolitane) che comprende la scuola di precedente titolarità o, qualora non esistano posti richiedibili in detto comune, le scuole del comune viciniore, nel rispetto delle relative tabelle. Eventuali ulteriori preferenze relative a scuole di altri comuni devono essere indicate solo dopo le precedenti.

Un elemento di particolare attenzione è rappresentato dal fatto che l’indicazione dell’intero comune (o distretto sub comunale) di ex titolarità è obbligatoria (anche nel caso di comuni in cui esista una sola scuola) solo ove si intenda esprimere preferenze (sia di singola scuola, sia sintetiche) per altro comune.


La mancata indicazione della preferenza sintetica del comune o distretto sub-comunale di ex titolarità (nel caso si esprimano preferenze anche per altri comuni) annulla le preferenze puntuali e/o sintetiche relative ad altri comuni. Pertanto, in tali casi, saranno prese in considerazione solo le preferenze relative al comune di ex titolarità.

Elenco aggiornato distretto e scuole

BOLLETTINI UFFICIALI INFANZIA

BOLLETTINI UFFICIALI PRIMARIA

BOLLETTINI UFFICIALI SECONDARIA PRIMO GRADO

BOLLETTINI UFFICIALI SECONDARIA SECONDO GRADO