Stabilizzazione precari, nuovo concorso straordinario in arrivo: emendamento al DL Sostegni Bis
Stabilizzazione precari, nuovo concorso straordinario in arrivo: emendamento al DL Sostegni Bis

Assunzioni straordinarie da GPS 2021, si entra nel vivo del dibattito politico per quanto riguarda le possibili modifiche al decreto Sostegni Bis. Come è noto, il provvedimento attualmente all’esame del Parlamento prevede le assunzioni straordinarie solo da prima fascia GPS e con il requisito delle 3 annualità. Le forze politiche, però, stanno spingendo verso l’estensione ai docenti inseriti in seconda fascia. Facciamo il punto della situazione.

Procedura assunzioni straordinarie da GPS 2021: verrà estesa alla seconda fascia?

Nelle ultime ore, il Partito democratico sta mettendo pressione affinché possa passare l’emendamento al decreto Sostegni Bis presentato in Parlamento. A questo proposito, una rappresentanza dem ha incontrato ieri il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. In un post pubblicato su Facebook, la capogruppo Pd in Commissione Cultura, Rosa Maria Di Giorgi, ha sottolineato come, per la scuola, serve fare qualcosa di più, lanciando un appello al ministro Bianchi.

Emendamento al decreto Sostegni Bis, Rosa Maria Di Giorgi: ‘Bianchi ascolti’

‘Oggi abbiamo avuto un incontro di maggioranza con il ministro Bianchi per confrontarci sugli emendamenti al decreto Sostegni bis in materia di scuola – ha scritto la deputata dem – Riteniamo che con questo provvedimento si possa e si debba fare di più per l’istruzione scolastica italiana. Come Partito Democratico abbiamo dichiarato che, in questo momento, la nostra priorità è il reclutamento per i posti comuni delle secondarie.’

‘L’emendamento che abbiamo presentato e segnalato – prosegue l’esponente dem – prevede per gli insegnanti che abbiano 36 mesi di servizio (senza abilitazione), maturata anche presso le scuole paritarie e nel sistema IeFP, una prova di ingresso selettiva, un tirocinio e una formazione specifica con prova finale per l’inserimento in ruolo dal settembre 2022, esclusivamente per il numero di posti vacanti disponibili dopo il reclutamento con le procedure già previste.

‘Riteniamo questa una proposta di equilibrio, che può trovare d’accordo tutta la maggioranza di governo, la quale infatti si è espressa positivamente nella quasi totalità. E soprattutto – continua Rosa Maria Di Giorgi – riteniamo in questo modo di dare risposte concrete al mondo della scuola. Inoltre il Partito democratico condivide con gli altri gruppi della maggioranza l’emendamento sui docenti di sostegno, il cosiddetto emendamento Casa.

Questa misura prevede l’inserimento in ruolo degli abilitati con un anno di servizio senza prove aggiuntive. Il sostegno per i ragazzi della scuola italiana è un aspetto essenziale, che ha bisogno di risposte immediate, risposte che auspichiamo – conclude la deputata Pd – possano giungere già con il decreto Sostegni bis opportunamente emendato.’