Concorso ordinario
Concorsi scuola e green pass: 'imposizione incostituzionale e discriminatoria'

Concorso ordinario, la V commissione bilancio della Camera ha approvato l’emendamento che prevede l’attribuzione di una riserva di posti pari al trenta per cento nei concorsi ordinari: tale riserva sarà a beneficio di coloro che avranno svolto 3 anni di servizio nelle scuole statali entro il termine di presentazione delle domande di partecipazione al concorso.

Concorso ordinario, 30% di riserva di posti per i docenti con almeno 3 annualità di servizio

L’emendamento approvato dalla commissione bilancio della Camera prevede quanto segue: ‘b) Dopo il comma 10, aggiungere il seguente:

“10-bis. I bandi dei concorsi di cui al comma 10 [I concorsi ordinari], emanati a decorrere dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, prevedono una riserva di posti, pari al 30 per cento per ciascuna regione, classe di concorso e tipologia di posto, in favore di coloro che hanno svolto, entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione al concorso, un servizio presso le istituzioni scolastiche statali di almeno tre anni scolastici, anche non continuativi, nei dieci precedenti, valutabili ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124.

La riserva di cui al periodo precedente vale su un’unica regione e per le classi di concorso o tipologie di posto per le quali il candidato abbia maturato un servizio di almeno un anno scolastico. Nel calcolo della percentuale dei posti riservati si procede con arrotondamento per difetto. Si procede alla riserva solo nel caso in cui il numero di posti messi a bando, per ciascuna regione classe di concorso o tipologia di posto, è pari o superiore a quattro.’

Come indicato dal testo dell’emendamento, la riserva di posti vale in un’unica regione e per le cdc/tipologie di posto per le quali il candidato abbia maturato un servizio di almeno un anno scolastico.

Il calcolo della percentuale di posti prevede l’arrotondamento per difetto. La riserva di posti è prevista solamente per ciascuna regione, classe di concorso o tipologia di posto per cui il numero di posti banditi è pari o superiore a quattro.