Immissioni in ruolo
Scuola, immissioni in ruolo 2021

Immissioni in ruolo docenti per l’anno scolastico 2021/22, come è noto, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha autorizzato 112.473 posti, in pratica tutti quelli vacanti e disponibili.

Il decreto Sostegni Bis contiene una disposizione riguardante l’accantonamento dei posti relativi ai concorsi ordinari (secondo quanto stabilito dai DD n. 498 e n. 488 del 21 aprile 2020 rispettivamente per infanzia primaria e secondaria).

Kit concorsi ordinari

Immissioni in ruolo 2021/22, posti concorsi ordinari: cosa dice il decreto Sostegni Bis

Il decreto Sostegni Bis, ha previsto all’articolo 59, comma 4, che, ‘in via straordinaria, esclusivamente per l’anno scolastico 2021/2022, i posti comuni e di sostegno vacanti e disponibili che residuano dopo le immissioni in ruolo ai sensi dei commi 1, 2 e 3 del presente articolo, salvi i posti di cui ai concorsi per il personale docente banditi con decreti del Capo del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione del Ministero dell’istruzione nn. 498 e 499 del 21 aprile 2020, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale – 4 a serie speciale n. 34 del 28 aprile 2020, e successive modifiche, sono assegnati con contratto a tempo determinato, nel limite dell’autorizzazione di cui al comma 1, ai docenti che sono iscritti nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze di cui all’articolo 4, comma 6-bis, della legge 3 maggio 1999, n. 124, per i posti comuni o di sostegno, o negli appositi elenchi aggiuntivi ai quali possono iscriversi, anche con riserva di accertamento del titolo, coloro che conseguono il titolo di abilitazione o di specializzazione entro il 31 luglio 2021.’

CONCORSO SCUOLA E TFA POSTI DI SOSTEGNO

Dunque, prima di procedere alle assunzioni straordinarie dalla prima fascia GPS e dagli elenchi aggiuntivi, gli USR dovranno procedere a quantificare i posti (per ogni provincia) relativi ai suddetti concorsi che ancora si devono svolgere: i posti, poi, verranno recuperati successivamente.

Gli USR Lombardia e Veneto hanno già pubblicato i decreti relativi all’accantonamento dei posti dei concorsi ordinari.

DECRETO USR LOMBARDIA E TABELLA ALLEGATA

DECRETO USR VENETO E TABELLA ALLEGATA