Pensioni Ape sociale
Le ultime novità sull'Ape sociale

Riforma pensioni, Ape sociale: tutte le ultime notizie per il post Quota 100. Ecco cosa c’è da sapere a riguardo.

Riforma pensioni 2022: quali proroghe in arrivo?

Come anticipato in uno dei nostri precedenti articoli, con la prossima riforma previdenziale potrebbe essere in arrivo una proroga per ciò che concerne due delle attuali misure di anticipo pensionistico:

Nel corso dell’ultimo incontro tra governo e sindacati è, infatti, emerso come l’esecutivo sia intenzionato a limitare i costi per le casse dello Stato. Cercando, tuttavia, di salvaguardare le categorie di lavoratori ritenute più ‘fragili’.

Se da un lato, quindi, è altamente probabile che le donne continueranno a poter usufruire di un’uscita anticipata dal mondo del lavoro con 35 anni di contributi e 58 anni di età (59 le autonome), dall’altro anche l’Ape sociale sembra muoversi verso una possibile riconferma.

Ecco cosa c’è da sapere a tal proposito.

Pensioni, Ape sociale verso la riconferma

Con l’imminente scadenza di Quota 100 ed il rischio di un ritorno alla Legge Fornero, governo e sindacati sono di nuovo a lavoro per scongiurare il cosiddetto scalone di 5 anni.

Per evitare, infatti, che moltissimi lavoratori vedano allontanarsi sempre di più il momento di andare in pensione, si sta pensando anche alla riconferma e al rafforzamento dell’Ape sociale, almeno per tutto il 2022.

In questo modo, alcune categorie più deboli, tra cui disoccupati di lungo corso, disabili e caregiver, avrebbero la possibilità di ricevere una sorta di pensione provvisoria in attesa del trattamento definitivo.

In particolare, in un’ottica di rafforzamento, si starebbe pensando di:

  • alleggerire gli attuali requisiti di accesso;
  • garantire importi superiori;
  • favorire una maggiore rapidità nell’erogazione del servizio;
  • ampliare la platea dei destinatari della misura.

Ad ogni modo, per avere maggiori informazioni, bisognerà necessariamente attendere i prossimi mesi.