stipendi docenti
stipendi docenti

Stipendi docenti della scuola: quali sono gli importi attualmente in vigore per la retribuzione e gli scatti di anzianità? La cattiva notizia è che ancora le tabelle più recenti raccolte dal sindacato CISL scuola sono ferme al 2019. Da tempo si attende il rinnovo del contratto, che dovrebbe modificare anche la retribuzione dei docenti.

Stipendi docenti e il rinnovo del contratto

La notizia buona sugli stipendi dei docenti, è che dal luglio 2020 l’introduzione del taglio del cuneo fiscale ha permesso un aumento in busta paga fino a 100 euro mensili. Ma non si tratta di un aumento a tutti gli effetti. Quello dovrebbe giungere con il rinnovo del contratto, scaduto ormai da 3 anni.

Ma le risorse a disposizione in legge di bilancio 2021 per il rinnovo del CCNL scuola, non sono sufficienti a garantire un aumento stipendiale per i docenti a tre cifre, come promesso. Pare che l’ARAN potrebbe proporre un aumento di circa 87 euro mensili lordi (medi).

Intanto, ricordiamo che il Ministro dell’Istruzione Bianchi ha firmato un accordo con i sindacati che prevede per i docenti un livello stipendiale più adeguato e che li valorizzi. Staremo a vedere.

Scatti di anzianità e retribuzioni docenti in vigore

L’ultimo aggiornamento degli importi degli stipendi e degli scatti di anzianità dei docenti sono consultabili dalle tabelle della CISL risalenti a marzo 2019. A questi importi, vanno aggiunti gli effetti del taglio del cuneo fiscale.

Da notare che tutti gli importi indicati sono al lordo, per cui ai soldi effettivamente incassati vanno decurtati tasse e imposte.

LE TABELLE CISL SU RETRIBUZIONI E SCATTI DI ANZIANITA’