Green pass obbligatorio? Si può avere senza vaccino, ma per 48 ore: quando e cosa fare

Date:

L’interrogativo che molte persone si pongono in questi giorni: è possibile ottenere il Green pass senza vaccinarsi? Ebbene, la risposta è assolutamente affermativa. Si può ottenere la certificazione verde anche senza fare ricorso al vaccino. Vediamo dunque di spiegare come e quali tipologie di test sono validi per la generazione della famosa certificazione anti Covid-19.

Un espediente in uso per aggirare l’obbligatorietà del Green pass (ma solo per 48 ore)

Un’espediente molto in voga è quello dei tamponi. In questo caso, infatti, si può procedere con un semplice test: se si risulta negativi (test molecolare o antigenico rapido) nelle ultime 48 ore si ottiene in automatico un Green pass, valido anch’esso per lo stesso lasso di tempo.

Ma non tutti i tamponi sono validi. Vediamo dunque di fare chiarezza sulle varie tipologie. Quelli validi per ottenere un Green Pass (valido per 48 ore) sono:

  • Il test molecolare, il quale consente di rilevare la presenza o meno di materiale genetico (RNA) del virus, prelevando un campione di secrezioni respiratorie, nel tratto naso – faringe;
  • Il test antigenico rapido. Si tratta di una nuova frontiera tra i test antigenici rapidi per Covid-19: questo test effettuato tramite tamponi nasali, orofaringei o nasofaringei permette di evidenziare rapidamente (30-60 min) la presenza di componenti (antigeni) del virus.

Per quest’ultimo test è bene ricordare che occorrono degli operatori sanitari o del personale addestrato che ne certifica la tipologia di screening/test, la data in cui è stato effettuato il prelievo e il risultato ottenuto.

Una volta ottenuti i risultati il personale anzidetto dovrà trasmetterli mediante la Piattaforma nazionale-DGC per l’emissione della Certificazione verde, utilizzando come anagrafica le informazioni contenute sulla Tessera Sanitaria del soggetto sottoposto a test.

Altre tipologie di indagini diagnostiche relative al contagio da Covid-19 sono categoricamente escluse. In particolare, autotest rapidi, test salivari e/o test sierologici.

Nel casi in cui il risultato del tampone ha dato esito negativo la Certificazione sarà generata in poche ore sarà valida, a partire dall’ora del prelievo, per le prossime 48 ore.

Diversamente, per coloro i quali sono guariti dal Covid-19, il Green pass verrà generato entro il giorno successivo la certificazione di guarigione e la sua validità sarà pari a sei mesi (180 giorni).

Scuolainforma
Scuolainformahttps://www.scuolainforma.it
Scuolainforma è un blog di informazione per il mondo della scuola. La maggior parte dei suoi autori opera del settore della pubblica istruzione.

Share post:

Newsletter

Ultime Notizie

Potrebbe interessarti
Potrebbe interessarti

Roma, lite tra studentesse in un liceo della Capitale: intervengono i Carabinieri

Un incidente turbolento si è verificato in un istituto...

Concorsi Docenti 2024, prova orale: elenco avvisi USR estrazione lettera [in aggiornamento]

Concorsi Docenti 2024 - Il processo selettivo per i...

Stipendi NoiPA Aprile 2024: qualcosa non torna, cedolini ridotti di circa 100 euro

In Aprile 2024, alcuni dipendenti pubblici potrebbero notare una...