Rientro a scuola, l'altolà di Ricciardi: 'Rischioso riaprirle, bambini principale veicolo della variante Delta'
Rientro a scuola, l'altolà di Ricciardi: 'Rischioso riaprirle, bambini principale veicolo della variante Delta'

Rientro a scuola a settembre – Secondo Walter Ricciardi, docente di Igiene alla Cattolica di Roma e consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, i più piccoli, presenti nelle scuole, sarebbero in assoluto il principale veicolo della variante Delta del Covid-19.

Tuttavia, si decide di riaprire a tutti i costi le scuole e il Governo impone dal 1° settembre l’obbligo del Green pass solo al personale scolastico e non agli studenti delle scuole del primo e del second ciclo d’Istruzione.

L’allarme di Walter Ricciardi: “Il rientro a scuola è un rischio! Tutta colpa dei bambini, principale veicolo del Covid”

Il rischio di un aumento di contagi alla riapertura delle scuole è davvero elevato, soprattutto se non si adottano delle misure di sicurezza serie ed efficaci per il rientro tra i banchi. “Riaprile – precisa Ricciardi – diventa davvero rischioso”.

Le opinioni del noto docente della Cattolica lasciano riflettere sui motivi che hanno indotto il Governo a lasciare fuori dai controlli del Green pass i giovani studenti delle scuole.

Le parole di Ricciardi giungono quest’oggi durante un’intervista rilasciata all’Adnkronos Salute. L’invito del noto scienziato è quello di non abbassare la guardia, soprattutto a Settembre prossimo, a proposito dei controlli e degli screening all’interno delle comunità scolastiche.

La Scozia – dice Ricciardi – è un paese “molto saggio e prudente”, tuttavia a seguito “della riapertura delle scuole, ha dovuto fare i conti con un nuovo aumento dei casi di Covid-19“.

Sembra quasi paradossale apprendere, dallo stesso scienziato, che di queste preoccupazioni è anche a conoscenza il ministro della Salute, Roberto Speranza.

A proposito dei bambini, infine, Ricciardi non fa sconti. La sua opinione è alquanto allarmante: “Purtroppo è normale con questa variante Delta che ha cambiato le carte in tavola, con i bambini che diventano i principali veicoli di infezioni”, conclude il noto accademico.

I suggerimenti di Ricciardi: nelle aule occorrono i ‘rilevatori di anidride carbonica’

C’è da fare molto innanzitutto sui trasporti. Ma anche sull’aula scolastica, nella quale oltre le misure che conosciamo – distanzamascherineigiene – è molto importante che le classi siano dotate di rilevatori di anidride carbonica, strumenti che indicano quando l’aria diventa pericolosa ed è necessaria l’aerazione”, ha precisato Ricciardi ai microfoni di Adnkronos Salute.