Green pass: durerà 12 mesi per vaccinati e guariti, c'è il sì del Cts
Green pass: durerà 12 mesi per vaccinati e guariti, c'è il sì del Cts

Il green pass durerà dodici mesi per vaccinati e guariti. C’è l’ok da parte del Comitato tecnico scientifico. Per quanto riguarda il tampone, in questo caso la certificazione avrà sempre la durata di quarantotto ore e il costo rimarrà a carico del personale. Una notizia attesa dai docenti e dal personale scolastico in generale. Nel frattempo, come ribadisce ‘La Stampa’, sono ancora molti i lavoratori della scuola che non si sono ancora sottoposti alla vaccinazione: all’incirca 200mila professionisti.

Green pass: un anno di durata per guariti Covid-19 e vaccinati

Con l’aumento di durata del green pass viene appianata un’incongruenza riguardante coloro che hanno contratto il Covid-19 e sono poi guariti. Certo, il ministero della Salute ha deciso come i guariti possono sottoporsi a vaccinazione a massimo un anno dalla guarigione, però, era evidente una mancanza importante: un aggiornamento relativo alle normative del green pass la cui validità vale sei mesi, da contare a partire dalla diagnosi e non dalla guarigione. L’ok per i vaccinati è arrivato nel pomeriggio del 27 agosto.

Il green pass per chi ha avuto entrambe le dosi del vaccino aumenta da nove mesi a un anno. La disposizione era attesa sia dal personale della sanità che da quello della scuola. Ci riferiamo a due categorie professionali che, per la maggior parte, hanno aderito alla campagna vaccinale all’inizio di essa e a breve la validità del green pass sarebbe quindi scaduta, dovendo nel caso ricorrere a una terza dose per poter continuare a lavorare regolarmente. Al momento sono nove su dieci individui nel mondo della scuola ad aver ricevuto la prima dose del vaccino o la somministrazione completa.

Vaccini personale scolastico: le dichiarazioni di Bianchi

Tramite un tweet, il ministero dell’Istruzione Patrizio Bianchi fa sapere: “Oltre il 90% del personale della scuola è vaccinato. I dati diffusi dalla Struttura del Commissario Figliuolo testimoniano il senso di responsabilità del nostro settore per la ripresa di settembre. Anche da ragazze e ragazzi sta arrivando un segnale di fiducia. Andiamo avanti”. Intanto si lavora per la preparazione della piattaforma digitale che consentirà ai dirigenti scolastici un controllo rapido ed efficiente dei lavoratori della scuola in possesso della certificazione verde.

Giannelli: ‘Tampone gratis per chi non si può vaccinare’

Il presidente dell’Associazione nazionale presidi Antonello Giannelli ha fatto sapere tramite alcune dichiarazioni riportate dal ‘Messaggero’: “Io sono per il tampone gratis per coloro che non si possono vaccinare. Sono contrario al tampone pagato dallo Stato per chi non vuole vaccinarsi”. Affermazioni che non trovano il consenso del sindacato Uil Scuola che di recente ha reso noto il proprio parere contrario per la “mancata apertura del ministro” nei confronti di quella parte del personale scolastico non vaccinato.