Dirigenti Scolastici, tutte le beghe del ministro Bianchi: migliaia i ricorsi, non solo il Green Pass
Dirigenti Scolastici, tutte le beghe del ministro Bianchi: migliaia i ricorsi, non solo il Green Pass

Il tasso dei contenziosi che investe il mondo della scuola tra i sindacati dei Dirigenti Scolastici e il Ministero dell’Istruzione oggi è destinato inesorabilmente a salire in maniera vertiginosa. In breve, si presenta un elenco dei ricorsi che interessano i Capi d’Istituti contro il Ministero. Non ultimo quello contro l’obbligo del Green Pass.

Molti contenziosi aperti nel mondo della scuola da parte dei Dirigenti Scolastici: ecco quali

Le governance scolastiche sono in stato di agitazione prima dell’inizio ufficiale delle attività didattiche. L’obiettivo numero uno sarebbe proprio il titolare del Dicastero di Viale Trastevere, il Prof. Patrizio Bianchi.

Tutte le categorie coinvolte, dai collaboratori scolasti, agli insegnanti financo ai Dirigenti Scolastici sono decisamente contro le decisioni autoritarie del ministro Bianchi e del suo ministero.

La maggiore contestazione ovviamente riguarda l’obbligo del Green Pass. Le affermazioni perentorie di questi ultimi giorni circa le sanzioni nei confronti dei Dirigenti Scolastici e dei dipendenti non sono stati graditi, anzi sono stati interpretati come un vero atto intimidatorio senza nessuna base costituzionalmente ammissibile.

Intanto il nuovo anno scolastico è alle porte e i sindacati di categoria iniziano ad affilare i coltelli. Su questo fronte si schiera, oramai in maniera palese ed evidente, Marcello Pacifico, il leader del sindacato dei Presidi Udir.

Altre iniziative legali dei Dirigenti Scolastici interesseranno il Ministero dell’Istruzione, cosi spiega il leader di Udir. Tra queste ricordiamo:

Recupero delle risorse del FUN

Tra queste, il ricorso contro i tagli effettuati al FUN (illegittimi secondo Pacifico), in particolare quelli delle annualità 2016/2017 e a breve anche per sarà impugnato anche il decreto che determina le risorse per il secondo FUN, quello dell’anno scolastico 2017/18.

Questi ricorsi potrebbero rimpinguare le casse delle scuole – sostiene il Presidente Pacifico – di almeno 5 mila euro all’anno; queste somme sono state decurtate come risorse FUN dal 20216 ad oggi da parte del MEF.

Le reggenze

Un altro fronte caldo sui ricorsi riguarda le reggenze. Si parla in questo caso dello sblocco delle 400 sedi di presidenza considerate normo – dimensionate che “Grazie a degli emendamenti presentati in Parlamento, ma per mancanza di risorse non sono state assegnate ai dirigenti scolastici, sono state date in reggenza”.

“Riteniamo che, in questa fase ancora più grave della pandemia, sia necessario che ogni dirigente scolastico stia nella propria sede e non vada a reggere altre sedi”, conclude Pacifico.

Obbligo del Green Pass

Infine, il sindacato Udir ha presentato un ricorso contro l’obbligo del Green Pass. Una particolare posizione, quella di Pacifico, in cui anche i Dirigenti Scolastici per la prima volta sono compatti contro questo sistema coercitivo messo in piedi dal ministero e dal governo.

“Noi siamo convinti – precisa Pacifico – che anche i dirigenti scolastici debbano avere il diritto di scelta contro un obbligo che va contro l’Europa”.