ape sociale opzione donna
Ape sociale e Opzione donna: le ultime notizie

Ape sociale e Opzione donna: ecco tutte le ultime notizie aggiornate al 30 agosto 2021.

Ape sociale e Opzione donna: le ultime notizie

Come anticipato, nelle ultime ore anche Il Sole 24 ore è tornato a ribadire la linea della prudenza a proposito della prossima Riforma delle pensioni.

“Coi conti del MEF che guardano con distacco a tutte le ipotesi di nuove Quote e di forme di uscita anticipata per tutti” non c’è da stupirsi se, al momento, le opzioni più gettonate per il Governo sembrano rimanere il rafforzamento:

In particolare per quanto riguarda l’Ape sociale, non solo si starebbe pensando ad una proroga, ma anche ad un ampliamento del bacino dei lavoratori gravosi. L’obiettivo sembrerebbe essere, quindi, quello di trasformare tale misura in un vero e proprio canale per l’uscita anticipata.

Il secondo perno della Riforma previdenziale, attualmente, potrebbe inoltre essere l’Opzione donna da rendere, se possibile, strutturale. Recentemente si è, tuttavia, sentito parlare di un probabile innalzamento del requisito anagrafico (59 anni le dipendenti e 60 le autonome), ma anche di uno sconto di un anno per chi ha figli o familiari con handicap a carico.

Le altre novità

Accanto a queste misure, parrebbe essere confermato anche il rafforzamento dei contratti di espansione.

In questo modo, nell’ambito dei processi di riorganizzazione aziendale, sarebbe possibile permettere il prepensionamento dei lavoratori con non più di 60 mesi dalla pensione. Anche nel caso di chi non può usufruire del cosiddetto scivolo d 5 anni.

Ad ogni modo, la Commissione tecnica istituita dal ministro del Lavoro Andrea Orlando è già all’opera per vagliare tutte le ipotesi e trovare la soluzione più conveniente tanto per i lavoratori quanto per le casse dello Stato.