Bonus 500 euro, avviso Ministero Istruzione su utilizzo Carta del Docente

Carta del Docente, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato un avviso riguardante l’utilizzo delle somme residue non spese dai docenti di ruolo che fruiscono del bonus 500 euro. In particolare, l’amministrazione ricorda che le somme non spese relative all’anno scolastico 2021/22 non verranno accreditate in avvio di anno scolastico e che, per tale motivo, dovranno essere tassativamente spese entro domani, martedì 31 agosto 2021, altrimenti andranno perse.

Carta del Docente, avviso Ministero dell’Istruzione

Ecco il testo dell’avviso pubblicato dal Ministero dell’Istruzione: ‘Si ricorda che il bonus docenti deve essere validato entro il 31 agosto 2021. Le somme residue non spese relative all’anno scolastico 2019/2020 non verranno accreditate sul portafoglio all’apertura dell’anno scolastico 2021/2022, pertanto dovranno essere spese entro e non oltre il 31 agosto 2021. 

A partire dal 1 settembre p.v. l’applicazione carta del docente sarà momentaneamente sospesa per la gestione del cambio dell’anno scolastico e saranno bloccate le funzionalità di validazione dei buoni sia da applicazione che da web service, fino al ripristino delle stesse dopo la migrazione dei dati. Si segnala che i portafogli dei docenti già registrati verranno momentaneamente disattivati e gli importi dei buoni prenotati e non spesi verranno annullati d’ufficio ed attribuiti come residuo relativo all’anno scolastico 2020/2021.’

Tale avviso si riconduce a quanto indicato dal comma 6 dell’articolo 56 del DPCM del 28 novembre 2016 dove si legge:
‘Le somme non spese entro la conclusione dell’anno scolastico di riferimento sono rese disponibili nella Carta dell’anno scolastico successivo, in aggiunta alle risorse ordinariamente erogate’.

Si tenga presente che lo stesso discorso vale per i buoni generati in tempo utile ma non spesi: gli esercenti, infatti, non potranno più accettarli in quanto non più rimborsabili.