Green Pass a scuola, pronto DPCM che autorizza procedura automatica (BOZZA)
Green Pass a scuola, pronto DPCM che autorizza procedura automatica (BOZZA)

Molte perplessità si sono avute sin da subito a proposito dell’esonero del Green Pass per i bambini al di sotto dei 12 anni, non solo a scuola ma un po’ dappertutto. Il Governo chiarisce la questione attraverso una FAQ di recente pubblicazione.

La FAQ del Governo sull’esonero del Green Pass per i minori di 12 anni

La situazione è diversa per gli adulti, specie per i lavoratori del mondo della scuola. Dal prossimo 1° settembre infatti scatterà l’obbligo di esibire la certificazione vaccinale, pena l’impossibilità ad accedere all’interno degli ambienti di lavoro.

L’esonero del Green Pass per i minori di 12 anni vige anche per altri contesti, come per esempio per le attività di ristorazione all’interno dei locali dediti alla somministrazione di cibi o per le attività ludiche e per la fruizione di ambienti culturali (musei).

Il Governo italiano, proprio in coincidenza con l’ingresso della Regione Sicilia in zona Gialla, pubblica una FAQ specifica sull’argomento.

Il contenuto della FAQ ministeriale

Premesso che l’esenzione dell’obbligo della Certificazione verde COVID-19 si applica alle seguenti categorie di soggetti: 1) ai bambini sotto i 12 anni, esclusi per età dalla campagna vaccinale; 2) ai soggetti esenti per motivi di salute dalla vaccinazione sulla base di idonea certificazione medica; 3) ai cittadini che hanno ricevuto il vaccino ReiThera (una o due dosi) nell’ambito della sperimentazione Covitar, si pubblica il testo integrale della FAQ pubblicata di recente sul sito istituzionale del Governo.

FAQ: I bambini sono esonerati dalla Certificazione verde COVID-19 per accedere per esempio a bar, ristoranti, musei, parchi di divertimento?

Sì, i bambini sotto i 12 anni sono esentati dalla certificazione verde Covid-19 per accedere alle attività e servizi per i quali nel nostro Paese è invece necessario il “green pass”, come appunto mangiare seduti al tavolo in una sala al chiuso di un ristorante, visitare un museo o un parco di divertimento.

La Certificazione non è richiesta, inoltre, per accedere da parte di bambini e ragazzi ai centri educativi per l’infanzia e ai centri estivi incluse le relative attività di ristorazione.

Tuttavia, si ricorda che attualmente in caso di viaggio dall’estero in Italia, ai bambini con più di 6 anni è richiesto il tampone molecolare o antigenico rapido.

Per i viaggi fuori dall’Italia, i limiti sono decisi dai singoli Paesi e possono variare in base alla situazione epidemiologica.

Prima di metterti in viaggio, informati sui siti dei Paesi di destinazione.