Green pass, favorevole anche il Consiglio di Stato: 'contrasta diffusione Covid'
Green pass, favorevole anche il Consiglio di Stato: 'contrasta diffusione Covid'

Anche il Consiglio di Stato è favorevole all’obbligo del Green Pass. Una recente sentenza dà torto ad un ricorrente che aveva impugnato la misura del Green pass europeo.

I Giudici del CdS favorevoli al Green Pass Europeo: ‘misura efficace per il contenimento dei contagi da Covid’

Valutato dai Giudici favorevolmente, l’obbligo del Green Pass è un provvedimento applicato in tutta la comunità europea e per questo rappresenta un deterrente efficace per il contenimento della pandemia da Covid-19.

Il dispositivo fa riferimento ad un ricorso sull’introduzione del Green pass a livello europeo con il recepimento dello stesso attraverso l’intervento legislativo da parte del nostro Paese.

Ovviamente la sentenza in oggetto dovrebbe orientare le sentenze future circa i ricorsi di molti cittadini italiani contro l’obbligo del certificato vaccinale.

Ancora, infatti, molti ricorsi promossi in Italia su questo argomento, soprattutto per quanto concerne l’imminente applicazione per il personale della scuola, non hanno avuto ancora nessun esito.

Si attendono in questi giorni le prime sentenze, anche se di fatto il dispositivo normativo della sentenza oggetto di questo articolo contiene i principi che potrebbero considerarsi a tutti gli effetti già un orientamento.

Per i Giudici del Consiglio di Stato la questione riguardo alla privacy non è affatto messa in dubbio, visto che le prescrizioni imposte dal Garante “mantengono la loro piena efficacia”.

Secondo i togati, contestando le argomentazioni dei ricorrenti, “le prescrizioni stabilite dal Garante per la riservatezza dei dati personali mantengono la loro efficacia nei confronti delle misure applicative di copertura dell’autorità sanitaria nazionale cui spetta il coordinamento delle iniziative occorrenti”.