Personale Covid 2021/22, docenti e ATA: presa di servizio e durata contratto
Personale Covid 2021/22, docenti e ATA: presa di servizio e durata contratto

Organico personale docente e ATA ‘Covid’, anche per l’anno scolastico 2021/22 è stata prevista l’attivazione di ulteriori contratti a tempo determinato per i docenti e il personale ATA: lo ha stabilito il comma 4-ter, lettere a) e b) del decreto Sostegni Bis.

Nuovo personale Covid per l’anno scolastico 2021/22: presa di servizio e durata contrattuale

Rispetto allo scorso anno, comunque, ci sono delle novità (in peggio). Come forse i nostri lettori già sapranno, gli incarichi temporanei per l’anno scolastico 2021/22 saranno attivati, sotto forma contrattuale, dalla data relativa alla presa di servizio sino al 30 dicembre 2021.

Le attività dei docenti riguarderanno il recupero degli apprendimenti mentre per quanto riguarda il personale ATA le motivazioni del servizio sono legate strettamente all’emergenza epidemiologica, sempre e comunque a seconda delle esigenze delle istituzioni scolastiche nella loro autonomia.

Le risorse per il personale Covid sono rappresentata dai fondi stanziati (e non utilizzati) per l’anno scolastico 2020/21.
La distribuzione delle risorse agli Uffici Scolastici Regionali (400 milioni circa) verrà effettuata secondo il seguente criterio:

  • per il 50% in funzione dell’incidenza del numero degli alunni;
  • per il 20% in base alla presenza di classi con un numero di alunni superiore a 23;
  • per il 30%, in funzione dell’indice di fragilità calcolato dall’INVALSI.


Altri 22 milioni saranno destinati a favore delle scuole che presentano una alta incidenza di classi numerose, mediante risorse aggiuntive di docenti.

Al momento, non è prevista una proroga contrattuale: pertanto, stando così le cose, i contratti a tempo determinato si risolveranno alla data del 30 dicembre 2021. C’è da augurarsi che vengano stanziate ulteriori risorse che permettano una proroga della data di scadenza contrattuale al prossimo mese di giugno 2022.