Sostegno, linee guida e modello PEI bocciati dal TAR Lazio: le scuole ripartono da zero
Sostegno, linee guida e modello PEI bocciati dal TAR Lazio: le scuole ripartono da zero

Il Tribunale di Roma – Sez. Lavoro ha accolto un ricorso patrocinato dall’avv. Pasquale Marotta ed ha disposto il trasferimento interprovinciale in provincia di Caserta di una docente per l’a.s. 2021/2022.

Mobilità interprovinciale, accoglimento del ricorso del Tar Roma di una docente con L104 per l’assistenza al familiare

La docente, titolare in servizio a Roma ed unico soggetto in grado di assistere il padre gravemente malato ai sensi della l. 104/1992, dopo aver ricevuto il rigetto della propria domanda di mobilità interprovinciale, si è rivolta allo Studio Legale Marotta per far valere le proprie ragioni.

Nonostante il contratto collettivo nazionale scuola preveda quale elemento di precedenza nelle procedure di mobilità la sola disabilità personale, e non anche quella del familiare da assistere, le convincenti argomentazioni dell’avv. Pasquale Marotta hanno portato il giudice ad accogliere il ricorso presentato e a trasferire la docente dalla provincia di Roma a quella di Caserta, dove ella risiede.