Docenti, Pacifico chiede doppio canale per assunzioni
Docenti, Pacifico chiede doppio canale per assunzioni

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha ribadito come nel corso dei prossimi due anni saranno svolti regolarmente concorsi volti all’assunzione a tempo indeterminato di nuovi docenti, con lo scopo di abbassare la parabola del precariato che da sempre attanaglia l’Italia. Insomma questa, ufficialmente, sarà la modalità di reclutamento nel prossimo futuro. Nonostante tutto, il presidente di Anief Marcello Pacifico è brevemente tornato sulla questione, chiedendo, nel corso di un incontro tra Ministero e sindacati, un doppio canale per il reclutamento degli insegnanti.

Docenti, le richieste di Pacifico

Nel corso del recente incontro tra sindacati e Ministero relativo alle misure del Pnrr da adottare riguardo alla scuola, è intervenuto il presidente nazionale della sigla Anief, Marcello Pacifico. Questi ha dichiarato: “Dalla sede Anief di Pescara ho illustrato il documento analitico inviato e ribadito la necessità per ridurre la dispersione dal 13.9 al 10.2 %, per reclutare 70 mila insegnanti e per formare un milione di dipendenti come chiede l’Europa di:

  • Ripristinare insegnamento per moduli per infanzia e primaria
  • Estendere obbligo scolastico fascia 5/18 anni
  • Ripristinare il doppio canale di reclutamento con assunzione dalla prima e seconda fascia GPS senza limitazione
  • Sdoppiare le classi e aumentare sedi e gli organici del personale docente e ata a partire dai profili professionali ata mai attivati
  • Mettere in sicurezza le classi con una sostanziale diminuzione del rapporto alunni/docenti
  • Eliminare i vincoli per i trasferimenti del personale e agevolare i passaggi di ruolo
  •  Ripristinare il Fun tagliato negli ultimi dieci anni
  • Estendere la card a tutto il personale anche precario, educativo ed amministrativo con la formazione durante l’orario di servizio”.

Concorsi, la soddisfazione di Bianchi

Nel frattempo, Bianchi ha esternato una particolare soddisfazione in conferenza stampa per gli ultimi concorsi svolti per la stabilizzazione dei docenti. Il ministro ha dichiarato: “Abbiamo avviato i concorsi per i prossimi due anni e abbiamo preso l’impegno di far partire concorsi regolari ogni anno. Abbiamo assunto 8.700 personale Ata. Abbiamo inserito 59mila insegnanti”. Bianchi ha precisato che non è prevista alcuna sanatoria, facendo comprendere che i prossimi reclutamenti saranno prettamente selettivi.

Scadute alcune graduatorie del concorso 2016

Mentre il ministero dell’Istruzione guarda al futuro con nuove procedure concorsuali, si segnala come siano scadute alcune graduatorie del concorsone 2016, ricordato per essere stato uno dei più complessi. Ne consegue che gli idonei inseriti nelle relative graduatorie di merito non potranno partecipare alle immissioni in ruolo per l’anno scolastico 2022/2023 dalle medesime graduatorie. Si ricorda come nel corso degli ultimi anni siano stati proposti due interventi legislativi per la proroga della loro validità originaria.