Supplenze 2021 da GPS e GI: nota USP Torino con chiarimenti su scorrimento e gestione
Supplenze 2021 da GPS e GI: nota USP Torino con chiarimenti su scorrimento e gestione

Supplenze per l’anno scolastico 2021/22, in questi giorni i vari USP stanno pubblicando gli esiti riguardanti l’attribuzione delle supplenze da Gae e da GPS fino al 31 agosto e al 30 giugno: non sono mancati i problemi legati all’algoritmo del sistema informatizzato che ha causato numerosi errori e costretto a nuove verifiche e ripubblicazioni.

Supplenze 2021/22, nuove disponibilità di posti per effetto di rinunce: chiarimenti su conferimento incarichi

Un aspetto interessante riguarda le nuove disponibilità di posti per effetto di rinunce da parte degli aspiranti supplenti. Come saranno conferite? Quale sarà la procedura da seguire?

Secondo quanto disposto dalla Circolare annuale sulle Supplenze 2021/22, l’assegnazione di una delle sedi indicate nella domanda comporta l’accettazione della stessa.
A questo proposito, giova ricordare quanto indicato dall’Ordinanza Ministeriale N. 60/2020 ovvero: ‘L’accettazione da parte degli aspiranti a supplenza della rispettiva proposta rende le operazioni di conferimento di supplenza non soggette a rifacimento’.

Un aspetto che viene riportato anche dalla nuova Circolare annuale sulle Supplenze, dove si legge:
‘La rinuncia all’incarico preclude il rifacimento delle operazioni anche per altra classe di concorso o tipologia di posto’.
In buona sostanza, l’eventuale rinuncia non comporta il rifacimento delle operazioni anche per altre classi di concorso o tipologie di posto. 

Come sarà assegnato l’eventuale posto liberato? 

Il conferimento avverrà tramite ulteriori scorrimenti delle graduatorie ai candidati che non avevano ricevuto alcuna proposta di assunzione e ciò anche qualora il posto liberato con la rinuncia sia stato espresso nelle preferenze da uno dei candidati coinvolti nel precedente turno di convocazione.

In riferimento all’algoritmo, se il sistema informatizzato, per una determinata classe di concorso, nella prima tornata di nomine, ha provveduto all’assegnazione di incarichi di supplenza fino al candidato collocato in posizione X, per le nuove disponibilità partirà dal candidato che si trova in posizione X+1 e che, precedentemente, non aveva avuto alcuna proposta di assunzione.