Green pass, validità allungata a 12 mesi: si dovrà scaricare di nuovo?
Green pass, validità allungata a 12 mesi: si dovrà scaricare di nuovo?

Docenti, sale la protesta degli insegnanti no-vax in coincidenza con l’inizio dell’anno scolastico. Il quotidiano ‘La Stampa’ ha parlato del primo giorno di scuola a Bolzano e dello sciopero indetto contro il Green Pass

Docenti No Vax: ‘Meglio perdere il posto che vaccinarsi’

Uno sciopero, quello del primo giorno di scuola a Bolzano, che ha aperto la strada alla protesta degli insegnanti No Vax: in Alto Adige circa il 20 per cento dei professori non è vaccinato. Sono aumentate le richieste di congedo oltre alla corsa ai tamponi. 

Sono 58 i docenti che starebbero andando verso la sospensione, mentre 20 lavoratori si sono già licenziati. Il concetto è chiaro: ‘Meglio perdere il posto che vaccinarsi’.

Petra Nock, segretaria del sindacato Asgb, ha dichiarato: ‘I professori privi del Green Pass saranno sostituiti, magari con studenti o pensionati, ma questa non è la maniera giusta di fare scuola. La scuola di qualità è un’altra cosa’. 

C’è, comunque, una spaccatura tra le scuole di lingua tedesca (dove gli insegnanti No Vax sono molti di più) e quelle di lingua italiana. Moltissimi insegnanti, però, hanno prenotato i test ogni due giorni, dato che l’esito dura appena 48 ore. A complicare le cose c’è il fatto che, spesso, il sistema registra in ritardo gli esiti dei tamponi: non mancheranno i problemi in fase di controllo del Green Pass. 

Barbara Willimek, dirigente dell’istituto di lingua tedesca ‘Max Valier’, ha spiegato che ‘in tutta la scuola c’è un solo insegnante che mi ha fatto sapere di non avere intenzione di vaccinarsi, né di sottoporsi a tampone ogni due giorni. Verrà sospeso’.

Lunedì prossimo, 13 settembre, primo giorno di scuola per gli studenti di Piemonte, Lombardia, Lazio, Veneto, Valle D’Aosta, Emilia-Romagna, Trento, Abruzzo, Basilicata e Umbria. Il giorno dopo toccherà alle scuole della Sardegna.

Il 15 settembre sarà la volta degli istituti della Liguria, della Campania, delle Marche, del Molise e della Toscana. Il 16 settembre si tornerà a scuola in Friuli Venezia Giulia e Sicilia, mentre in Calabria e in Puglia si dovrà aspettare il 20 settembre.