pensione minima
Pensione minima 2022

Pensione 2022: a partire dal prossimo anno è forse in aumento la soglia minima? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Pensione minima 2022

Oltre all’imminente scadenza di Quota 100 e alle misure che potrebbero sostituirla dal 2022, ci sono delle altre questione spinose da affrontare sul fronte previdenziale.

Tra queste, vi è la necessità di aumentare la soglia minima dell’importo pensionistico. Come ben sappiamo, infatti, numerosi pensionati al giorno d’oggi faticano ad arrivare a fine mese.

A tal proposito, si è già sentito parlare di un possibile aumento della pensione minima a mille euro. Tuttavia, al momento, si tratterebbe soltanto di una semplice ipotesi.

Ma quali sono nel concreto le possibilità che possa esserci un aumento vero e proprio?

Quali sono le possibilità

Per capire fino a che punto un aumento della soglia minima delle pensioni possa essere un’ipotesi attuabile, bisogna innanzitutto considerare due fattori strettamente collegati tra loro:

  • la necessità del Governo di contenere le spese pubbliche;
  • l’invecchiamento della popolazione italiana e l’aumento dell’aspettativa di vita.

Se da un lato, infatti, l’aumento della pensione minima sembrerebbe essere una misura valida a sostegno dei pensionati, dall’altro associato all’invecchiamento sempre crescente della popolazione significherebbe un ulteriore costo per le casse dello Stato.

A tutto ciò si aggiunge, inoltre, il fatto che per il superamento di Quota 100 il Governo sembra essere intenzionato a rafforzare alcune delle misure già esistenti.

Ecco perché ad oggi, per quanto gli scenari siano ancora incerti, non ci sarebbero le basi concrete perché la pensione minima vada incontro ad un significativo aumento.