Supplenze brevi e fino al termine delle lezioni da graduatorie istituto: chiarimenti
Supplenze brevi e fino al termine delle lezioni da graduatorie istituto: chiarimenti

Supplenze 2021 per docenti e ATA e differimento della presa di servizio: quando si può chiedere? Quali conseguenze comporta? Risponderemo in modo rapido e conciso, indicando i riferimenti normativi che danno risposta a queste due domande.

Supplenze 2021 e differimento presa di servizio: quando?

Come riporta la Circolare annuale delle supplenze per l’anno scolastico 2021/22, il personale supplente ha la possibilità di differire la presa di servizio per i casi contemplati dalla normativa (es. maternità, malattia, infortunio, etc.…)’. Ciò vale sia per docenti, che ATA.

E’ importante, però, che  la mancata presa di servizio sia giustificata. In caso contrario, come previsto dall’articolo 9 del DPR 3/1957 (richiamato dall’art. 560 del Dlgs 297/94), il supplente decade dalla nomina.

Differire la presa di servizio: quali effetti?

Il differimento della presa di servizio di un docente o di un ATA, produce effetti di tipo economico. Mentre il contratto sarà giuridicamente valido da subito, gli effetti economici del contratto scatteranno solo dopo la presa effettiva del servizio.