Concorsi scuola
Concorsi scuola

Si attende con ansia l’inizio delle prove dei Concorsi ordinari scuola che dovrebbero partire in autunno, e comunque entro dicembre 2021. Ecco di seguito alcune precisazioni in merito al numero dei quesiti delle prove scritte e tanto altro.

Alcuni utili chiarimenti sulle prove dei concorsi ordinari scuola

Ancora nessuna notizia in merito da parte del Ministero dell’Istruzione. Quasi ogni giorno molti partecipanti ci chiedono quando avranno inizio le prove e soprattutto in cosa consistono le stesse, con particolare interesse al numero dei quesiti delle prove scritte. Vediamo di fare un po’ di chiarezza in merito.

Numero di quesiti, tempistica e contenuti delle prove scritte

Per quanto riguarda la prova scritta, ai candidati verranno posti in totale 50 quesiti a risposta multipla. Ognuno di questi consterà di 4 risposte, ma solo una sarà quella esatta. Il tempo complessivo per l’espletamento della prova è fissato in 100 minuti.

Ecco dunque come saranno suddivise le 50 domande poste al candidato:

  • 40 domande riguarderanno la classe di concorso specifica (vedi allegato A del decreto del Ministro dell’istruzione 20 aprile 2020, n. 201);
  • 5 quesiti riguarderanno invece l’informatica. Queste dovranno accertare le competenze digitali del candidato per ciò che attiene l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali per il potenziamento della qualità dell’apprendimento;
  • 5 quesiti invece sono specifiche della lingua inglese ed hanno il compito di accertare le conoscenze o meno della lingua inglese (livello B2 del Quadro Comune Europeo) possedute dal candidato.

Prova scritta: valutazione e punteggi minimi e massimi

2 Punti verranno assegnati a ciascuna risposta esatta. Zero punti invece verranno assegnati per le risposte non date o ritenute errate dalla commissione esaminatrice. Il punteggio massimo varrà 100, mentre quello minimo per superare la prima prova scritta sarà pari a 70 punti.

Prova orale: contenuti e valutazione

I candidati che supereranno la prima prova scritta, accederanno alla seconda, ovvero a quella orale. Il programma d’esame fa riferimento all’Allegato A. In particolare verrà valutato:

  • la padronanza delle discipline;
  • la capacità di progettazione didattica efficace, sul fronte dei contenuti e delle metodologie;
  • L’uso delle TIC nella progettazione didattica.

Ma vediamo più nello specifico in cosa consiste la seconda prova. Questa avrà durata massima di 45 minuti e consiste nella progettazione di una UDA e dell’attività didattica specifica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte riferite ai contenuti didattici oltre che alle metodologiche compiute, nonché di esempi sull’utilizzo delle TIC.

La valutazione di questa seconda prova concorsuale consisterà in un punteggio massimo pari a 100 e quello minimo di 70 punti.

Quando verrà pubblicata la graduatoria dei concorsi ordinari scuola?

Superate entrambe le due prova sopra illustrate la commissione valuterà i titoli posseduti dall’aspirante e procederà all’istituzione della graduatoria ufficiale sulla base del risultato delle prove e dei titoli. Il tutto dovrebbe concludersi con la pubblicazione della GM entro la primavera 2022.

Documentazione di riferimento

Allegato A Programmi concorso secondaria 02022020