Green pass, validità allungata a 12 mesi: si dovrà scaricare di nuovo?
Green pass, validità allungata a 12 mesi: si dovrà scaricare di nuovo?

Si allarga la platea di chi deve munirsi di Green pass sui luoghi di lavoro, tanto che la certificazione verde si ribattezza come Super Green pass“: oltre al personale della scuola, anche i dipendenti del settore pubblico che privato devono presentarlo dal 15 di ottobre. Confermato l’obbligo per accedere a palestre, cinema, teatri, concerti, mostre, bar, ristoranti al chiuso, centri congressi dai 12 anni su. Vediamo come poter scaricare facilmente questo indispensabile documento.

Come fare a munirsi di Green pass

Per avere il Green pass si può ricorrere sia a canali digitali che fisici previa ricezione di un codice necessario per scaricarlo. Tale codice viene tramesso dopo l’avvenuta vaccinazione, test o guarigione attraverso l’email o un sms indicati al presidio sanitario nel momento di registrazione.

Modalità digitale

Per scaricare il Green pass si possono usare due App: Immuni ed App Io. Per la prima è necessario inserire il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria e l’AUTHCODE: i lavoratori sanitari di competenza hanno trasmesso tale codice attraverso l’sms o l’email indicati nella fase di registrazione. Attraverso l’App IO, per tutti coloro che hanno eseguito l’accesso tramite la propria identità digitale SPID,  la certificazione sarà visibile direttamente dal messaggio corrispondente.

È possibile scaricare la certificazione anche dal sito www.dcg.gov.it inserendo uno dei seguenti dati: il proprio codice SPID, il numero e la data di scadenza della propria tessera sanitaria, l’AUTHCODE ricevuto ai contatti indicati in fase di registrazione.

Chi non è inscritto al Sistema Sanitario Nazionale può digitare il proprio documento di identità in corso di validità. Altrimenti potrebbe accedere al proprio Fascicolo sanitario elettronico regionale.

Modalità fisica

Qualora non si avesse la possibilità di scaricare digitalmente il Green pass, l’utente può rivolgersi al medico di base, al pediatra scelto, o al farmacista: occorre munirsi di codice fiscale e di tessera sanitaria da poter mostrare. Si otterrà la certificazione in formato cartaceo o digitale.