Green Pass, Legge di conversione del DL 105/2021 pubblicata in Gazzetta Ufficiale (TESTO)
Green Pass, Legge di conversione del DL 105/2021 pubblicata in Gazzetta Ufficiale (TESTO)

Green Pass, pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge di conversione N. 126 del 16 settembre 2021, con modificazioni, del Decreto Legge N. 105 del 23 luglio 2021, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche.

Green Pass, Legge di conversione N. 126 pubblicata in Gazzetta Ufficiale

La Legge di conversione prevede, tra l’altro, la possibilità di effettuare un test salivare molecolare per l’ottenimento del Green Pass, oltre ai tamponi nasali, sia molecolari che rapidi.

Tamponi salivari

È quanto mai opportuno precisare, comunque, che la normativa parla di test antigenico molecolare. Pertanto non ci si riferisce ai tamponi rapidi su campione salivare che, pertanto, non sono ritenuti validi. 

All’interno del testo, infatti, si legge: ‘Certificazioni verdi COVID-19: le certificazioni comprovanti lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 o guarigione dall’infezione da SARS-CoV-2, ovvero l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare, quest’ultimo anche su campione salivare e nel rispetto dei criteri stabiliti con circolare del Ministero della salute, con esito negativo al virus SARS-CoV-2’.

Validità Green Pass

La durata dei vecchi Green Pass viene estesa da 9 a 12 mesi: tale disposizione riguarda tutti i vaccinati con 2 dosi così come i soggetti guariti dal Covid-19 che si sono sottoposti ad una sola inoculazione. La durata del Green Pass per i guariti dal Covid-19 che non si sono immunizzati resta pari a sei mesi.
Il provvedimento prevede, oltre modo, il prezzo calmierato per i tamponi sino al prossimo 30 novembre ovvero 15 euro, anziché 22, per gli adulti, e 8 euro dai 12 ai 18 anni.
I minori di 12 anni sono esentati dall’obbligo di Green Pass per partecipare alle cerimonie, come ad esempio i matrimoni; stessa cosa per altre attività per le quali era già prevista l’esenzione come ristoranti, piscine al chiuso, palestre, musei, teatri, cinema, ecc..

TESTO PDF LEGGE DI CONVERSIONE N. 126