green pass

Pensioni, ultime notizie: dopo i lavoratori, è forse in arrivo l’estensione dell’obbligo di Green Pass anche per i pensionati? Una nuova proposta sta destando preoccupazione. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Green pass in arrivo anche per i pensionati?

Dopo l’estensione dell’obbligo di Green Pass a tutti i lavoratori, sia dipendenti pubblici che privati, è in arrivo una nuova proposta che sembra suonare a molti come una vera provocazione.

Il Codacons, Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, ha recentemente sollevato una nuova questione. Quella relativa all’obbligo di certificato verde Covid per chi percepisce il reddito di cittadinanza e la pensione.

A prescindere dalle singole posizioni, il fine sarebbe certamente quello di schierarsi al fianco dei lavoratori e di promuovere la campagna vaccinale.

Ma cosa significherebbe tutto ciò, nel concreto, per i pensionati? Cerchiamo di scoprirlo.

Cosa cambierebbe per i pensionati

La proposta di estendere l’obbligo di Green Pass ai pensionati troverebbe, di fatto, una sua logica nel tentativo di salvaguardare il più possibile i soggetti fragili.

Inoltre, è plausibile supporre che l’intenzione sia quella di ridurre al minimo il rischio di contagio all’interno dei luoghi pubblici, come appunto gli uffici postali.

Ma non è tutto, perché se da un lato si avrebbe il vantaggio di proteggere i più fragili, dall’altro si arriverebbe anche a sensibilizzare una delle categorie in cui ad oggi si registra ancora una forte opposizione al vaccino.

Bisogna, tuttavia, ammettere che se la proposta venisse attuata le cose per i pensionati potrebbero complicarsi notevolmente. Soprattutto se si considera il basso livello di digitalizzazione in questa fascia della popolazione.

Per saperne di più non ci resta, quindi, che attendere ulteriori aggiornamenti in merito.