Supplenze docenti 2021-22: sanzioni previste per rinuncia, mancata presa in servizio o abbandono

Date:

Quali sanzioni sono previste per i docenti che non accettano (rinuncia) una supplenza, non prendono servizio o l’abbandonano? A chiarire la questione per le supplenze 2021/22 è la nota del Ministero dell’Istruzione del 6 agosto scorso, n. 25089. Vediamo quindi cosa accade a chi si trova in una di queste situazioni.

Sanzioni per supplenze 2021/22: premessa

Nel parlare di rinuncia, mancata presa di servizio o abbandono di una supplenza, è doveroso chiarire che le sanzioni:

  • si applicano anche a chi è stato nominato da messa a disposizione (MAD)
  • sono applicate per il solo anno scolastico in corso
  • non si applicano al personale in servizio per supplenza conferita sulla base delle graduatorie di istituto, che lascia tale supplenza per accettarne altra con termine 30 giugno o 31 agosto.

Rinuncia alla supplenza o mancata presa di servizio

Nel caso di una rinuncia ad una nomina, ovvero una mancata accettazione della supplenza, gli effetti sono:

  • dalle GAE/ GPS: la perdita della possibilità di conseguire supplenze sulla base delle GAE e GPS per il medesimo insegnamento;
  • dalle graduatorie d’istituto (GI): la rinuncia a una proposta o alla sua proroga o conferma comporta, esclusivamente per gli aspiranti totalmente inoccupati (o che non abbiano già fornito accettazione per altra supplenza), la collocazione in coda alla graduatoria di terza fascia relativa al medesimo insegnamento; la mancata risposta nei termini previsti equivale a rinuncia esplicita.

Nel caso di mancata presa di servizio, dopo aver accettato una nomina, gli effetti sono:

  • dalle GAE/GPS: (anche attuata mediante la presentazione preventiva di delega) comporta la perdita della possibilità di conseguire supplenze, sia sulla base delle GAE che delle GPS, nonché sulla base delle graduatorie di istituto, per il medesimo insegnamento;
  • dalle graduatorie d’istituto: comporta la perdita della possibilità di conseguire supplenze per il medesimo insegnamento in tutte le istituzioni scolastiche in cui si è inclusi nelle relative graduatorie.

Abbandono di una supplenza

Se dopo aver accettato una supplenza, l’aspirante decide di abbandonarla, le conseguenze sono:

  • dalle GAE/GPS: la perdita della possibilità di conseguire supplenze, sia sulla base delle GAE e delle GPS che sulla base delle graduatorie di istituto, per tutte le graduatorie di tutti i posti o classi di concorso ove l’aspirante è inserito;
  • dalle graduatorie d’istituto (e da MAD): l’abbandono del servizio comporta la perdita della possibilità di conseguire supplenze, conferite sulla base delle graduatorie di istituto, per tutte le graduatorie di inserimento.

Share post:

Newsletter

Ultime Notizie

Potrebbe interessarti
Potrebbe interessarti

Roma, lite tra studentesse in un liceo della Capitale: intervengono i Carabinieri

Un incidente turbolento si è verificato in un istituto...

Concorsi Docenti 2024, prova orale: elenco avvisi USR estrazione lettera [in aggiornamento]

Concorsi Docenti 2024 - Il processo selettivo per i...

Stipendi NoiPA Aprile 2024: qualcosa non torna, cedolini ridotti di circa 100 euro

In Aprile 2024, alcuni dipendenti pubblici potrebbero notare una...