Docenti e ATA, cosa dice il Decreto 111 sul mancato rilascio del Green pass
Docenti e ATA, cosa dice il Decreto 111 sul mancato rilascio del Green pass

Green pass docenti e personale ATA, come ampiamente noto, sino al prossimo 31 dicembre 2021, tutto il personale scolastico è tenuto a rispettare l’obbligo di possesso e di esibizione della certificazione verde. Cosa accade qualora il Green pass non sia stato rilasciato in formato cartaceo o digitale? La nota di lettura al decreto N. 111 convertito in legge fornisce la risposta a tale quesito.

Docenti e personale ATA, mancato rilascio del Green pass in formato cartaceo e digitale

All’interno della nota di lettura si precisa quanto segue: ‘In primis, è inserito l’articolo 9-ter, già presente nel testo iniziale del decreto legge. L’articolo prevede al comma 1 che l’obbligo di certificazione sia esteso al personale scolastico delle scuole non paritarie.

Inoltre, il comma 1-bis aggiunto in prima lettura prevede che lo stesso sia esteso: ai servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del D.lgs. n. 65/2017; ai centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA); ai sistemi regionali di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP); ai sistemi regionali che realizzano i percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS); agli Istituti Tecnici Superiori (ITS).

Nota di lettura al decreto 111

Il comma 1-ter – si continua a leggere – dispone poi che nei casi in cui la certificazione verde COVID-19 di cui all’articolo 9 non sia stata generata e non sia stata rilasciata all’avente diritto in formato cartaceo o digitale, le disposizioni di cui al comma 1 si intendano comunque rispettate a seguito della presentazione da parte dell’interessato di un certificato rilasciato dalla struttura sanitaria ovvero dall’esercente la professione sanitaria che ha effettuato la vaccinazione o dal medico di medicina generale dell’interessato, che attesta che il soggetto soddisfa una delle condizioni di cui al citato articolo 9, comma 2′.

In buona sostanza, non è prevista alcuna sanzione per il docente o per il lavoratore ATA a condizione che si possieda almeno il certificato rilasciato dalla struttura sanitaria ovvero dall’esercente la professione sanitaria che ha sommistrato il vaccino, certificato che comprovi l’avvenuta vaccinazione, effettuazione del tampone o guarigione dal Covid.

NOTA DI LETTURA