Precari e supplenze docenti
Precari e supplenze docenti

In questi giorni si parla tanto di errori riguardanti l’algoritmo per l’assegnazione delle supplenze 2021/22. I sindacati si sono già esposti, lamentando quanto sta accadendo a scapito dei precari della scuola. L’Ufficio Scolastico di Latina, però, ha pubblicato un avviso in cui chiarisce che alcune istanze di chiarimenti / reclami / diffide / intimazioni da parte di docenti in merito a presunte incongruenze o errori materiali riscontrati nell’assegnazione della sede di servizio o alla mancata assegnazione di un incarico, sono infondate. Per estensione, il discorso vale per tutti. Vediamo nel dettaglio.

Errori supplenze 2021/22: quando tempo per la risposta?

L’Ufficio scolastico di Latina, ricorda che per rispondere alle segnalazioni di errori riguardanti le assegnazioni delle supplenze 2021/22, la vigente legislazione fissa a 30 gg., eventualmente prorogabili, il periodo concesso all’Amministrazione per il riscontro delle istanze presentate.

CONSIGLIAMO: L’ARTE DI INSEGNARE: CONSIGLI PRATICI PER INSEGNANTI DI OGGI

Quali errori sono da considerarsi infondati?

Ciò posto, alcune lamentele su presunti errori da correggere, risultano infondate in base alle indicazioni fornite dal Ministero al Gestore del Sistema informativo che, su tali indicazioni, ha predisposto l’algoritmo di gestione degli incarichi, riguarda:

  • I docenti nominati con punteggio inferiore sono titolari di riserva o godono dei benefici della L. 104. In entrambi i casi la relativa specifica non è visualizzabile in graduatoria in quanto si tratta di dati personali coperti da privacy;
  • Le istanze sono state formulate in modo non corretto. Valga il seguente esempio. Una sede disponibile solo come c.o.e. non è stata assegnata agli aspiranti che, nell’istanza, non abbiano esplicitamente spuntato l’apposita casella;
  • Per ogni sede indicata nell’istanza, era prevista la possibilità di scelta tra “nomina annuale”, “nomina al 30/6”, “spezzone”. L’aver indicato più di una scelta, ha comportato l’assegnazione di quanto, per quella sede, risultava disponibile. Ciò anche nel caso in cui la scelta successiva fosse risultata più favorevole;
  • Nelle graduatorie incrociate, il Sistema elabora prioritariamente la graduatoria per il posto comune e, in subordine, quella per il posto di sostegno;
  • Nel caso di indicazioni di espressione di sedi sintetiche (comuni e distretti) il Sistema esamina ed eventualmente attribuisce le sedi disponibili nell’ambito dell’indicazione fornita, seguendo l’ordine con cui le sedi stesse sono elencate nel Bollettino Ufficiale (approssimativamente corrispondente all’ordine alfanumerico dei codici meccanografici);
  • Una sede espressa analiticamente può essere assegnata all’aspirante che si trovi inserito in graduatoria con minor punteggio rispetto ad un aspirante che abbia espresso sinteticamente il comune o distretto in cui quella stessa sede insiste;
  • Il punteggio attribuito è stato calcolato dal Sistema sulla base delle dichiarazioni e delle scelte effettuate personalmente dagli aspiranti nell’istanza. E’ esclusa l’eventualità di qualsiasi intervento da parte dell’Amministrazione al difuori dei controlli effettuati dall’Istituto sede di servizio all’atto dell’assunzione.

L’AVVISO US LATINA