Supplenze ATA 2021/22

Supplenze COVID per il Personale ATA 2021/22: per quali profili si stipulano i contratti? Le supplenze sono assegnate scorrendo le graduatorie di istituto, e le nomine saranno fino al 30 dicembre, volte a far fronte all’emergenza sanitaria. Ma è interessato solo il profilo dei collaboratori scolastici, o anche gli altri?

Supplenze Covid ATA 2021/22

Per tutte le supplenze Covid sono stati stanziati 422 i milioni di euro, fondi che serviranno quindi anche per il personale ATA aggiuntivo. Per il Personale ATA, il Decreto Sostegni bis, prevede l’attivazione ‘ulteriori incarichi con contratto a tempo determinato, dalla data di presa di servizio fino al 30 dicembre 2021, per finalità connesse all’emergenza epidemiologica‘.

Le finalità dell’incarico, dunque, sono tutte quelle connesse all’emergenza da Covid. Non si parla di profili specifici. Spetta agli Uffici scolastici individuare quali sono i profili necessari.

Più collaboratori scolastici?

Che le supplenze Covid del Personale ATA vengano assegnate principalmente a collaboratori scolastici, è una cosa prevedibile. Le esigenze legate alla pandemia richiedono una maggior presenza di questa figura professionale. Ma il decreto non esclude altri profili.

Possono essere nominati, dunque, anche candidati da altri profili. Ma solo se l’Ufficio scolastico competente ritiene necessario farlo. Come verificare nomine e punteggio.