Pensioni lavori gravosi
Pensioni lavori gravosi

Pensioni 2022, lavori gravosi: vediamo subito l’elenco aggiornato delle professioni al momento incluse nella lista. Ecco chi potrà beneficiare dell’Ape sociale allargato. Tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Riforma pensioni 2022

Secondo le ultime notizie, al momento sul fronte pensionistico il Governo starebbe prendendo in considerazione l’ipotesi del doppio canale di uscita anticipata. Quello costituito dall’Ape sociale e quello della pensione divisa in due quote proposta dal presidente Inps Pasquale Tridico.

A tal proposito, l’Esecutivo ha recentemente discusso circa le possibili modifiche da apportare all’Ape Scoiale, proposte dalla Commissione sui lavori gravosi.

Cambiamenti che, stando a quanto riportato dal Corriere della Sera, potrebbero costare all’incirca un miliardo di euro in tre anni.

In particolare, sarebbero di fatto 4 le modifiche da introdurre secondo i tecnici:

  1. la proroga dell’Ape sociale fino al 2026;
  2. l’integrazione di alcuni codici di professioni;
  3. l’eliminazione della condizione di conclusione della prestazione di disoccupazione da almeno 3 mesi ai fini dell’accesso all’Ape sociale;
  4. la riduzione del requisito di anzianità contributiva per alcuni lavoratori gravosi.

L’elenco aggiornato dei lavori gravosi

Al di là di quanto sopra riportato, ad oggi la lista dei cosiddetti lavori gravosi per accedere all’Ape sociale è arrivata a contare 27 codici in più oltre ai 15 già esistenti.

Tra questi sarebbero stati inclusi i conduttori di impianti, i saldatori, i fabbri, gli operai forestali e gli operatori della cura estetica. Esclusi, invece, bidelli e macellai.