Formule matematiche alla lavagna
Formule matematiche alla lavagna

Continuano le procedure per l’individuazione dei vincitori del concorso STEM svoltosi con modalità semplificata:  6129 i posti disponibili per le immissioni in ruolo per le classi di concorso A020, A026, A027, A028 e A041. Moltissimi i docenti che, però, non sono riusciti a superare la prova scritta per accedere all’orale e alla prova pratica dove previsto. Intanto arrivano le prime certificazioni all’abilitazione per l’insegnamento da parte degli Uffici Scolastici Regionali.

Cosa prevede il concorso Stem

Bandito con DD n.826 dell’11 giugno 2021, il concorso STEM si è concluso in molte regioni, in altre le procedure svolgono al termine. È finalizzato all’assunzione in ruolo di docenti appartenenti all’area matematico-scientifica per i 6129 posti distribuiti nel seguente modo in base  all’art. 59 della legge 25/05/2021:

  • A020 Fisica (282 posti)
  • A026 Matematica (1005 posti)
  • A027 Matematica e Fisica (815 posti)
  • A028 Matematica e Scienze (3124 posti)
  • A041 Scienze e tecnologie informatiche (903 posti).

Oltre alla prova scritta, gli aspiranti hanno dovuto sostenere una prova orale e per le classi di concorso A020, A027 e A028 anche pratica: tantissimi sono i docenti respinti. Secondo quanto contenuto nel bando, si prevede che tutti i candidati che hanno superato le prove anche con un punteggio minimo conseguono l’abilitazione all’insegnamento: tale abilitazione è relativa esclusivamente alla classe di concorso per la quale il docente ha partecipato e ottenuto esito positivo.

Certificazioni all’abilitazione per l’insegnamento

Gli Uffici Scolastici Regionali per tutti i docenti vincitori del concorso STEM devono procedere con la certificazione dell’abilitazione all’insegnamento. L’USR Lombardia con un apposito avviso sul sito ufficiale ha già iniziato tale procedura, indicando l’elenco dei docenti che hanno conseguito l’abilitazione con il rispettivo punteggio. Nell’avviso si precisa quanto segue:

“2)L’abilitazione all’insegnamento si considera conseguita alla data di pubblicazione del decreto di approvazione della graduatoria e, laddove previsto, dell’elenco nominativo, per la specifica classe di concorso.

3) La presente certificazione sostituisce atti individuali di certificazione della conseguita abilitazione all’insegnamento per la classe di concorso di fianco ad ogni nominativo indicata.

4) A norma dell’art. 40 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445, modificato dalla legge 12 novembre 2011, n. 183, la presente certificazione non può essere prodotta agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi.

5) Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, rispettivamente entro e non oltre sessanta e centoventi giorni dalla pubblicazione all’albo dell’Ufficio.”