Taglio stipendi
Taglio stipendi

La disciplina sulla ricostruzione carriera nella scuola risulta essere illegittima. Lo dimostrano le tante sentenze dei tribunali, che danno puntualmente ragione ai ricorrenti. Marcello Pacifico, intervistato da Italia Stampa, raccomanda di presentare la domanda di ricostruzione della carriera professionale alla scuola entro il mese di dicembre, elencando tutti i servizi che si sono resi, in particolar modo tutti i periodi di precariato. Secondo la Cassazione, questi devono essere riconosciuti per intero e non decurtati per un terzo.

Come recuperare il servizio pre ruolo

La ricostruzione carriera, quindi, si dovrebbe rivedere. Un insegnante immesso in ruolo, deve aspettare fra i 16 e i 20 anni prima di vedersi riconosciuta correttamente per intero la carriera. Lo fa attraverso il riallineamento.

Ma “per vent’anni – commenta Marcello Pacifico – si perdono in media fino a quasi 20.000 euro, ovvero quasi 1.000 ad anno in base al periodo di anzianità di precariato pregressa prima delle immissioni ruolo”.

Anche se questo secondo la Cassazione è illegittimo (ci sono più sentenze), la norma non è cambiata e il contratto non è stato aggiornato. Per ottenere giustizia, bisogna per forza ricorrere in tribunale. Anief rammenta “che si tratta di un diritto “tutelato nella Repubblica italiana dal primo articolo proprio della nostra Costituzione”.