Punteggio mobilità 2024
Punteggio

Il 2022 è l’anno in cui si rinnovano le Graduatorie Scolastiche Provinciali, infatti nei primi mesi del nuovo anno il Ministero dovrebbe emanare un apposito Decreto. Tutti i docenti inseriti nelle GPS hanno un proprio punteggio attraverso il quale si costituiscono gli elenchi graduati: conseguire un punteggio alto o maggiore rispetto ad altri aspiranti, in genere, garantisce l’ottenimento di incarichi migliori. Addirittura quest’anno scolastico ha permesso l’immissione in ruolo attraverso la procedura straordinaria del Decreto Sostegni Bis. Vediamo come è possibile aumentare i punti in graduatoria.

Inscrizione e punteggio delle GPS

Nei primi mesi del 2022 il Ministero dell’Istruzione dovrebbe emanare un Decreto con il quale si riapriranno le Graduatorie Scolastiche Provinciali: i docenti potranno sia inscriversi che aggiornare il loro punteggio se già ineriti. La possibilità di aggiornamento dovrebbe concludersi entro l’estate affinchè prima dell’ inizio dell’a.s. 2022/23 le graduatorie siano pronte per il conferimento delle supplenze.

In un articolo precedente abbiamo illustrato le modalità attraverso cui è possibile accedere all’insegnamento inscrivendosi nelle GPS 2022. Due invece sono i modi con cui si può acquisire punteggio nelle graduatorie:

  • Attraverso il punteggio specifico e aspecifico derivante dal servizio prestato durante l’anno
  • Con una serie di titoli conseguibili i cui corsi sono organizzati da enti accreditati dal Ministero dell’Istruzione.

Titoli che conferiscono punti

Oltre al punteggio specifico e aspecifico, quindi, vari titoli sono utili per migliorare la propria posizione in graduatoria. Il Decreto Ministeriale che regolerà l’apertura delle GPS 2022 sarà correlato con un’apposita tabella di valutazione dei titoli: generalmente il Ministero non apporta grandi modifiche in merito anche perché si danneggerebbero i docenti già inscritti da anni in graduatoria. Ad oggi i titoli che conferiscono punteggio in base alle tabella A e B 2020/2022 sono:

  • Master di I livello, 1 punto
  • Master di II livello, 2 punti
  • Altra laura specialistica, 3 punti
  • Corsi di perfezionamento (rivolti sia ai laureati che diplomati) 1 punto
  • CLIL, con differenti punteggi in base ai livelli: certificazione B2 3 punti, la C1 4 punti, la C2 6 punti

Ricordiamo infine che i 24 CFU tanto discussi in questo momento restano ad ora il requisito per partecipare ai concorsi docenti per la Scuola Secondaria di I e II grado.