Organico Covid
Organico Covid

Supplenze personale Covid docente, sarebbero in arrivo le risorse necessarie per prolungare i contratti a tempo determinato che, attualmente, hanno come scadenza il 30 dicembre 2021. Nei giorni scorsi si era parlato dell’ipotesi di un prolungamento contrattuale sino a giugno: tale ipotesi sembra essere avvalorata dallo stanziamento delle risorse necessarie che il governo si appresta a deliberare in occasione della prossima Legge di Bilancio 2022. Vediamo, più da vicino, di che cosa si tratta.

Supplenze personale docente organico Covid, in arrivo le risorse necessarie per prolungare il contratto a giugno 2022

Secondo quanto riportato dal quotidiano economico ‘Il Sole 24 ore’ e dal portale ‘Orizzonte Scuola’, il governo si sarebbe impegnato stanziare un fondo di 350 milioni di euro per la proroga dei contratti del personale docente assunto con contratto a tempo determinato con scadenza al 30 dicembre 2021. Tali fondi sono previsti nella prossima Legge di Bilancio 2022.

Giova ricordare che sono stati diversi gli appelli lanciati dai sindacati e da alcune forze politiche in merito al prolungamento dei contratti del cosiddetto ‘organico Covid‘, riproposto anche quest’anno dopo le supplenze autorizzate lo scorso anno per far fronte all’emergenza sanitaria.

Quest’anno, un fondo da 400 milioni di euro ha permesso il reclutamento di circa 20mila docenti e 22mila lavoratori ATA. 

E il personale ATA?

È opportuno, comunque, sottolineare che i nuovi 350 milioni stanziati dal governo consentirebbero la proroga dei contratti relativi al personale docente Covid: per quanto riguarda il personale ATA, potrebbe arrivare una risposta dal Parlamento in sede di conversione in legge della manovra finanziaria.
Una questione che ha subito sollevato la reazione dei sindacati, in modo particolare del segretario nazionale Uil, Pino Turi: ne abbiamo parlato in un articolo dedicato.