Concorsi ordinari scuola
Concorsi ordinari scuola

Concorso ordinario per le classi di concorso della scuola secondaria di I e II grado: gli aspiranti candidati stanno attendendo l’uscita del nuovo bando (integrato) da parte del Ministero dell’Istruzione. In questi giorni, in Viale Trastevere, si sta lavorando alle modifiche e all’integrazione del DD N. 201 del 20 aprile 2020 che aveva sancito il bando di concorso.

Come è noto, i concorsi ordinari sono stati ‘congelati’ a motivo dell’emergenza sanitaria. Il nuovo Decreto del Ministero dell’Istruzione non contemplerà la riapertura dei termini per la presentazione delle domande anche se dovrebbero fare eccezione alcune classi di concorso.

Concorso ordinario, per quali classi di concorso sarà possibile presentare una nuova domanda?

Una parte del concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado, quella a cui hanno partecipato i candidati che hanno inviato domanda di partecipazione per le materie STEM, si è già svolto la scorsa estate, secondo quanto disposto dal DD N. 826 dell’11 giugno 2021. Occorre, inoltre, tenere in considerazione che lo svolgimento delle prove concorsuali sarà semplificato secondo quanto disposto dal Decreto Semplificazione firmato dal ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta.

Il Decreto Sostegni bis indica chiaramente che il Ministero dell’Istruzione sarà chiamato ad apportare tutte le opportune modifiche ‘fermo restando i programmi concorsuali, senza che ciò comporti la riapertura dei termini per la presentazione delle istanze o la modifica dei requisiti di partecipazione.

Con decreto del Ministro dell’istruzione sono altresì disciplinate le modalità di redazione dei quesiti della prova scritta anche a titolo oneroso, la commissione nazionale incaricata di redigere i quadri di riferimento per la valutazione della prova scritta, i programmi delle prove, i requisiti dei componenti delle commissioni cui spetta la valutazione della prova scritta e della prova orale, i titoli valutabili e il relativo punteggio’.

In buona sostanza anche se il concorso si svolgerà con una procedura diversa rispetto a quanto disposto lo scorso anno (prova preselettiva cancellata e una sola prova scritta anziché due), il Decreto Sostegni bis non ha disposto la riapertura dei termini per la presentazione delle domande.

Pertanto, potranno partecipare al concorso solo coloro che hanno presentato la domanda entro il 31 luglio 2020. Tuttavia, per alcune classi di concorso è prevista la riapertura dei termini di iscrizione. Si tratta proprio delle classi di concorso che hanno già svolto la prova concorsuale la scorsa estate, ovvero: 

  • A026 – Matematica
  • A027 Matematica e fisica
  • A028 Matematica e scienze
  • A041 Scienze e tecnologie informatiche

Per queste classi di concorso, dunque, sarà possibile presentare una nuova istanza di partecipazione.

In particolare, potranno farlo coloro che, pur avendo presentato domanda entro il 31 luglio 2020, non hanno potuto partecipare alle prove del DD n. 826 dell’11 giugno 2021; coloro che, pur avendo partecipato al concorso Stem 2021, non hanno superato le prove; coloro che hanno raggiunto i requisiti di accesso (laurea + 24 CFU) dopo il 31 luglio 2021; infine, coloro che intendono cambiare classe di concorso.

In ogni caso, al momento, non è possibile sapere se le suddette classi di concorso saranno ricomprese nel bando relativo al prossimo concorso ordinario previsto entro il 2021 oppure se dovranno, a loro volta, aspettare. 

Giova, comunque, sottolineare le diverse cattedre tuttora scoperte sulla classe di concorso A027 Matematica e Fisica, per le quali sono stati pubblicati diversi interpelli nazionali.