Concorsi scuola
Concorsi scuola

Il concorso ordinario scuola secondaria di primo e secondo grado é atteso entro la fine dell’anno. Nonostante le richieste, non è prevista una nuova finestra di inserimento. I candidati, dunque, restano quelli che hanno presentato domanda a luglio 2020. Il decreto sostegni bis, come ben si sa, ha modificato lo schema dei concorsi. Orizzonte Scuola ha indicato alcune anticipazioni sulla bozza ministeriale, sebbene non si sappia ancora nulla sulla tempistica.

Le prove del concorso ordinario per la secondaria

I candidati che partecipano al concorso ordinario per la scuola secondaria 2021, dovranno sostenere una prova scritta e una orale. A seguire ci sarà la valutazione dei titoli e dei punteggi delle due prove. Cosa si sa delle prove?

La prova scritta

La prova scritta sarà computer-based e distinta per classe di concorso e tipologia di posto. E’ composta da 50 quesiti a risposta multipla (4 risposte di cui una sola corretta), durerà 100 minuti e riguarderà i programmi indicati nell’articolo 8 del decreto. I quesiti sono ripartiti così:

  • posti comuni: 40 quesiti distinti per classe di concorso, volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso stessa + 5 quesiti sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue e 5 quesiti sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.
  • posti di sostegno: 40 quesiti inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità + 5 quesiti sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue + 5 quesiti sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.
  • classi di concorso A-24, A-25 e B-02 relativamente alla lingua inglese: 45 quesiti distinti per classe di concorso, volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso stessa + 5 quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

Nella bozza si legge che l’amministrazione si riserva la possibilità, in base al numero di partecipanti, di prevedere la non contestualità delle prove relative alla medesima classe di concorso e tipologia di posto, assicurandone comunque la trasparenza e l’omogeneità.

La prova orale e i contenuti

Accede alla prova orale chi supera la prova scritta. La durata prevista è di 45 minuti complessivi. Su cosa si basa? La prova orale, si legge nella bozza, per:

  • i posti comuni verte sui programmi dell’allegato A valuta la padronanza delle discipline, nonché la relativa capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento all’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali, finalizzato al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti,
  • per i posti di sostegno verte sul programma di cui al medesimo Allegato A e valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali.

La prova consiste nella progettazione di una attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle tecnologie digitali. Per alcune classi, come indicato nell’allegato A, è prevista anche la prova pratica. Per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 la prova si terrà in lingua straniera, oggetto di insegnamento. 

La prova orale per i posti comuni e di sostegno valuterà anche la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue, ad eccezione dei candidati per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 per la lingua inglese, nonché della specifica capacità didattica, che nel caso dei posti di sostegno contempla la didattica speciale.

La valutazione dei titoli e dei punteggi

Il punteggio massimo della prova scritta è di 100 punti. Per superarla occorrono almeno 70 punti.

Il punteggio massimo della prova orale è di 100 punti. Per superarla occorrono almeno 70 punti.

Per chi svolge la prova pratica, potranno essere assegnati fino a 100 punti per la prova pratica e 100 punti per il colloquio. Il voto finale sarà dato dalla media aritmetica delle due valutazioni.

La commissione, infine, valuta anche i titoli accademici, scientifici, professionali per un punteggio massimo complessivo di 50 punti.

NOTA BENE: Trattandosi di una bozza, è possibile che vi siano ancora delle modifiche al testo.