Soldi e stipendi
Soldi e stipendi

Che gli stipendi dei nostri insegnanti siano fra i più bassi, è già noto. Ma il report realizzato da Tuttoscuola e basato sugli ultimi dati del rapporto Eurydice, riportano cifre da ‘brivido’. Il disavanzo economico rispetto ai colleghi europei è decisamente imbarazzante. Leggiamo che “in una stima sommaria si può calcolare che un professore della secondaria di II grado nei 25 anni finali della sua carriera percepisca complessivamente circa 250mila euro in meno dei suoi colleghi europei“.

Stipendi da fame per i docenti italiani

Gli stipendi dei docenti italiani continuano a far parlare, e non solo i diretti interessati! Parliamo di entrate inferiori fino ad un quarto di milione, mica poco! Il report di Tuttoscuola, mostra un quadro economico desolante della professione. E non è certo una novità, semmai una conferma. Ecco i dati principali sulle retribuzioni massime:

  • Docenti infanzia: 5mila euro in meno della media UE
  • Docenti di primaria: 11mila euro in meno della media UE
  • Docente della secondaria di I grado: 9,5mila euro in meno della media UE
  • Un quarto di milione in meno nei 25 anni finali di carriera per i prof delle superiori.

‘Occorrono almeno 300 euro in più’

Anief commenta il report sugli stipendi degli insegnanti ricordando che la loro richiesta di 300 euro in più in busta paga non è affatto irragionevole. E aggiunge: “Se poi vogliamo recuperare il gap europeo, allora l’aumento deve essere di circa 600-650 euro”.

Se poi si paragona lo stipendio con gli altri comparti pubblici italiani, non si capisce perché nel comparto con il numero medio più alto di laureati, risulta essere il più basso (appena sopra i 30mila euro contro i quasi 37mila euro medi percepiti in media nella PA).

Noi continuiamo a sperare che il Governo cambi registro, già in fase di revisione della Legge di Bilancio… Riteniamo che gli aumenti adeguati in busta paga e l’adozione delle figure professionali superiori siano alla base del rinnovo del contratto di categoria” conclude Pacifico.