Concorso
Concorso

Dopo che il Ministero ha illustrato le bozze dei concorsi ordinari per la scuola dell’infanzia e primaria e per la scuola secondaria, arrivano i primi commenti dei sindacati. In particolare, a scrivere cosa andrebbe modificato è la FLC CGIL, che dedica parte di un articolo proprio a tutto quello che non va e a quello che andrebbe aggiunto. La principale richiesta è sottolineare che i regolamenti devono riguardare solo i concorsi ordinari già banditi, e non quelli futuri. Per il futuro, si auspica ad un confronto con il Ministro e una riforma del reclutamento.

Le richieste di modifica alle bozze dei concorsi ordinari

Le altre richieste di modifica ai bandi dei concorsi ordinari elencate dalla FLC CGIL, sono più tecniche. Nel dettaglio, vediamo cosa si richiede per i due concorsi e le loro prove, e per tabelle ed allegati.

Concorso della scuola primaria e dell’infanzia

  • inserire il diploma di grado preparatorio abilitante per la scuola dell’infanzia
  • abbreviare la tempistica di riconoscimento dei titoli abilitanti conseguiti all’estero
  • allungare la durata della prova scritta da 100 a 150 minuti
  • sui contenuti delle prove, dove si parla di “padronanza delle discipline” inserire un riferimento “all’unitarietà dell’insegnamento e dell’attività educativa”
  • pubblicare i quadri di riferimento per la valutazione delle prove orali 20 giorni prima
  • in caso di rinunce, prevedere che si possano integrare le graduatorie per i successivi scorrimenti.

Concorso secondaria I e II grado

  • allungare la durata della prova a 150 minuti
  • portare a 30 minuti, come per la primaria e infanzia, la durata massima della prova orale
  • pubblicare i quadri di riferimento per la valutazione delle prove orali 20 giorni prima
  • in caso di rinunce, prevedere che si possano integrare le graduatorie per i successivi scorrimenti.
  • inserire tra i presidenti di commissione anche i docenti delle istituzioni AFAM
  • inserire tra i componenti delle commissioni (oltre eventualmente al presidente) un docente dell’Accademia Nazionale di Danza (con contestuale riduzione ad uno dei docenti delle Accademie di Danza presso le fondazioni lirico-sinfoniche ovvero dei direttori artistici dei rispettivi corpi di ballo)

Modifiche alla tabella B e all’allegato A

Mentre si sottolinea che la tabella per la primaria non è stata ancora presentata, per quella riguardante la scuola secondaria si chiede di:

  • valorizzare la lode nel voto di laurea
  • eliminare il punteggio aggiuntivo collegato alla natura selettiva delle procedure di abilitazione o specializzazione per i titoli esteri
  • riconoscere l’idoneità in concorsi per orchestre sinfoniche di Fondazioni Lirico Sinfoniche o Orchestre riconosciute
  • valorizzare il servizio non specifico, svolto su altra cdc o posto di sostegno.

Allegato A, i programmi

La richiesta è che sia chiarito se la parte generale di didattica e legislazione scolastica, inclusa nei programmi concorsuali, sarà effettivamente contemplata nei quesiti elaborati dal CTS, in modo da avere corrispondenza tra i programmi del concorso e le prove, e indicazioni chiare per i candidati.

Riserva dei posti

Infine, si chiede di attribuire per i concorsi ordinari già banditi, la quota di riserva di posti pari al 30%, prevista nel DL 73/2021, a coloro che sono in possesso dei tre anni di servizio.