Covid-19
Covid-19

Il trend dei contagi da Covid-19 sale ogni giorno che passa. L’aumento dei dati che ogni sera ci vengono mostrati parlano molto chiaramente di un aumento pari al 30 per cento. Fanno ancora più paura i numeri delle infezioni presenti ogni giorno negli altri stati europei. Si prospetta dunque una proroga dello stato di emergenza e del green pass, probabilmente fino giugno 2022.

Covid-19, dati in forte risalita: se necessario, si prorogherà lo stato di emergenza e l’obbligo del green pass

Vista la situazione contingente e le curve in rapida salita dei contagi di questi giorni e di queste ore, nonostante un buon numero di cittadini sia di fatto vaccinato, il Governo sta seriamente pensando ad una proroga dello stato di emergenza rispetto alla data del 31 dicembre 2021. La proroga ovviamente interesserà anche la norma sull’obbligao del Green pass. Ad essere interessati, oltre alle scuole anche gli Uffici pubblici e quelli privati.

A parlare di questo argomento è stato lo stesso ministro della Salute, Roberto Speranza. Durante il suo intervento televisivo in ‘Mezz’ora in più’ su Rai Tre, Speranza non ha escluso questa ipotesi: “Il governo è pronto ad un nuovo stato di emergenza se ce ne sarà la necessità”.

Per il titolare del ministero della Salute la proroga risulterebbe assolutamente fondamentale anche per il Green Pass, soprattutto se si accertasse che la curva dei contagi fosse in risalita, così come lo è attualmente.

Così come riportato da Alessandro Giuliani su La Tecnica della Scuola, la proroga dello stato di emergenza e del green pass a scuola comporterebbe come conseguenza diretta anche il prolungamento delle attuali misure di salvaguardia sanitarie. Tra queste, l’obbligo delle mascherine da indossare in tutti i locali scolastici e la raccomandazione del distanziamento interpersonale. Insomma, una proroga che metterà a dura prova l’aspetto psicologico di insegnanti e soprattutto degli studenti.

Nella scuola secondaria di secondo grado invece, la proroga ipotizzata dal ministro Speranza, porterebbe di fatto a dover procrastinare anche le misure relative al doppio orario di avvio e fine lezioni. Questa proposta però non è affatto gradita agli studenti e anche ad alcune sigle sindacali.

La tempistica della proroga: sono solo ipotesi, ma a parlarne è il Corriere della Sera

La proroga del Green pass obbligatorio da ragione a chi lo ha promosso e voluto. I risultati sui contagi a scuola sembrano tenere soprattutto per questa estrema ma importante misura messa in atto dal Governo. Il Corriere della Sera ipotizza i tempi della proroga: si parla di un’estensione fino a primavera prossima oppure fino a giugno 2022.