Precari scuola
Precari scuola

Stabilizzazione docenti precari, nei prossimi giorni è attesa la pubblicazione, da parte del Ministero dell’Istruzione, dei nuovi bandi (integrati) riguardanti i concorsi ordinari per la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria oltre al nuovo concorso straordinario. Intanto, però, è viva la protesta dei precari ‘storici’ della scuola pubblica italiana che si sentono sempre più ‘esodati’ dal ministro Patrizio Bianchi.

Concorsi scuola, i precari storici: ‘Altro che stabilizzazione, il ministro Bianchi ci ha esodati’

L’Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori rivendica il fatto che i docenti precari con esperienza ci siano e devono essere stabilizzati. Da qui parte il no ai nuovi concorsi ordinari se prima non si stabilizzano tutti i precari. ‘Pensate a stabilizzare i precari invece di favorire l’imminente avvio di altri concorsi! I precari vanno stabilizzati, non esodati!’, si legge in un commento sui social.

I docenti precari con più di 36 mesi di servizio stanno aspettando che i sindacati si schierino fermamente dalla loro parte e che chiedano a gran voce la stabilizzazione. C’è chi si chiede quando i sindacati torneranno veramente a stare dalla parte dei lavoratori e non soltanto quando si tratta di scioperare su ‘pensioni o altro di sussidiario’.

I precari storici non possono che tirare in causa la Direttiva europea 70/1999, che stabilisce che chi lavora da oltre 36 mesi va stabilizzato. ‘Tutto il resto è fuffa’. I commenti sui social non risparmiano le organizzazioni sindacali: ‘I panni sporchi di un governo che ci sfrutta e poi ci butta, con il vostro beneplacito, li laverete mai? Basta chiacchiere, avete la faccia come il deretano: stabilizzazione senza se e senza ma, è l’Europa che è lo chiede’.

I precari storici della scuola ribadiscono il fatto che non ci sia più tempo, ora bisogna passare ai fatti. ‘I precari della scuola vanno stabilizzati prima che partano i nuovi concorsi – si legge in un altro commento – non c’è più tempo! L’unica soluzione è applicare la direttiva 70/99. Chiedete il blocco dei concorsi, prima bisogna stabilizzare chi ha tanti anni di esperienza!’.