Soldi
Soldi

Gli arretrati degli stipendi per i docenti precari impiegati in contratti a tempo determinato potrebbero arrivare a breve: la lunga e ingiustificata attesa per i tantissimi insegnanti temporanei sembra poter giungere al termine. Vediamo di seguito quale sarebbe la data per l’emissione del pagamento degli stipendi.

In arrivo gli stipendi arretrati per i docenti supplenti?

Sembrerebbe essere quasi giunta al termine la lunga attesa dei docenti precari per usufruire di uno dei più importanti diritti dei lavoratori: la ricezione degli stipendi. Moltissimi i docenti a termine interessati al mancato pagamento degli stipendi: tantissimi ad oggi non hanno percepito le mensilità di maggio e giugno scorso. Si tratta prevalentemente dell’organico Covid, assunto temporaneamente come misura eccezionale per aiutare le scuole ad affrontare la situazione pandemica.

Come riporta ‘Orizzonte Scuola’, sembrerebbe essere arrivato il via libera da parte della Corte dei Conti per l’assegnazione delle nuove risorse economiche sui POS delle singole scuole, in modo tale da poter procedere con i dovuti accrediti.

La prossima emissione di NoiPa sarà il 18 novembre: in questa data si dovrebbero quindi liquidare tutti i compensi, anche quelli non ancora versati, per il personale docente con contratto a tempo determinato.

La data prevista per l’accredito degli stipendi dovrebbe essere circa 10 giorni dopo, quindi il prossimo 28 novembre.

Quale supplenze potrebbero essere pagate?

I docenti interessati al pagamento degli stipendi sono tutti quelli per cui le segreterie scolastiche hanno autorizzato il contratto di lavoro a termine. Nello stesso tempo è necessario che il sistema della Ragioneria Generale dello Stato abbia constatato la disponibilità di fondi sui corrispettivi capitoli di spesa.

Si ricorda che, per poter visualizzare la rata dello stipendio, occorre accedere all’area riservata NoiPa inserendo le apposite credenziali di accesso, codice fiscale e password: in questa sezione è possibile infatti prendere visione del relativo cedolino. Se non si ricorda la password si può seguire la procedura di rispristino indicata attraverso l’email inserita in fase di registrazione.