insegnante
Insegnante

Spunti didattici, come insegnare italiano agli studenti stranieri: strumenti necessari, obiettivi da raggiungere ed altri consigli utili per tutti i docenti di ogni ordine e grado.

Insegnare italiano agli studenti stranieri

Nel contesto scolastico attuale, in concomitanza con la diffusione di una cultura ‘melting pot’, spesso i docenti di ogni ordine e grado si trovano a dover insegnare l’italiano a studenti stranieri.

A tal proposito, agli insegnanti si richiede di essere in possesso di requisiti sempre più stringenti e di una formazione quanto mai specifica.

Ad oggi, infatti, si sono diffuse sempre di più figure altamente specializzate, non soltanto al fine di insegnare la lingua, ma anche di favorire l’integrazione tra i ragazzi stranieri e i loro compagni.

Andiamo, quindi, a vedere subito quali sono i requisiti necessari per l’insegnamento e quali sono, inoltre, gli strumenti didattici da utilizzare.

Requisiti e strumenti didattici

Come abbiamo anticipato all’inizio del nostro articolo, al giorno d’oggi per insegnare italiano agli studenti stranieri il docente deve avere una serie di competenze specifiche.

Oltre naturalmente alla conoscenza grammaticale della lingua, l’insegnante deve anche conoscere la sua cultura ed il suo funzionamento.

In più, per ottenere buoni risultati, il docente deve poi sapersi approcciare allo studente nella maniera corretta e riuscire a coinvolgerlo con attività stimolanti attraverso:

  • una presentazione delle situazioni quanto più simile alla realtà;
  • l’uso di libri di testo specifici;
  • l’utilizzo di tecnologie e strumenti del web;
  • la definizione di metodi, percorsi di studio e forme di valutazione personalizzati.

Alla luce di tutte queste considerazioni, non c’è quindi da stupirsi se con il passare del tempo sono, di fatto, nati dei corsi e dei master indicati proprio per chi vuole insegnare l’italiano agli allievi stranieri.