Assunzioni da GPS

Quante sono state le assunzioni da GPS di prima fascia per l’anno scolastico 2021/22? Cosa occorre perché questo docenti con contratto a tempo determinato, vengano definitivamente immessi in ruolo? Le nomine sono state 11.997. Potevano essere di più, ma i vincoli di legge hanno impedito di assumere più persone, nonostante i posti disponibili ci fossero.

Assunzioni da GPS 2021/22: i numeri

In base ai dati diffusi dal Ministero dell’Istruzione, le assunzioni da GPS per il 2021/22 sono state meno di 12.000, così suddivise:

Posti comuni: 721

  • Infanzia 6
  • Primaria 117
  • Secondaria di I grado 216
  • Secondaria di II grado 382

Posti di sostegno: 11.272

  • Infanzia 278
  • Primaria 2982
  • Secondaria di I grado 4666
  • Secondaria di II grado 3350

Nel corso di quest’anno scolastico, ala procedura prevede che i docenti affrontino il percorso dell’anno di prova e formazione, con una prova disciplinare finale.

Nomine da GPS: quando e come il ruolo definitivo?

I docenti nominati da graduatorie provinciali per le supplenze, hanno firmato un contratto a tempo determinato. Nell’anno scolastico 2021/22 svolgeranno l’anno di prova e formazione, e poi una prova finale per ottenere il ruolo definitivo. In cosa consiste quest’ultima?

La prova finale consiste in un colloquio con commissione esterna, basato sui programmi di cui all’allegato A al DM n. 327/2019 per la scuola dell’infanzia e primaria e di cui all’allegato A al DM n. 201/2020 per la scuola secondaria di I e II grado.

Verifica:

  • per posto comune (per tutti i gradi di istruzione): il possesso e corretto esercizio, in relazione all’esperienza maturata dal docente e validata dal superamento dell’anno di formazione inziale e prova, delle competenze culturali e disciplinari, riguardanti i nuclei fondanti delle discipline di insegnamento sottese ai traguardi di competenza e agli obiettivi di apprendimento previsti dai vigenti ordinamenti;
  • per posti di sostegno (per tutti i gradi di istruzione): il possesso e corretto esercizio, in relazione all’esperienza maturata dal docente e validata dal superamento dell’anno di formazione inziale e prova, delle conoscenze e competenze finalizzate a una progettazione educativa individualizzata che, nel rispetto dei ritmi e degli stili di apprendimento e delle esigenze di ciascun alunno, individua, in stretta collaborazione con gli altri membri del consiglio di classe, interventi equilibrati fra apprendimento e socializzazione e la piena valorizzazione delle capacità e delle potenzialità possedute dal soggetto in formazione.

Alla sua conclusione, viene emesso un giudizio di idoneità o non idoneità. Nella prima ipotesi, si ottiene la conferma del ruolo con decorrenza giuridica 1° settembre 2021. Nella seconda ipotesi, è prevista la decadenza dalla procedura e l’impossibilità essere immessi in ruolo. Il servizio prestato sarà valutato come una normale supplenza.

Il calendario dei colloqui è stabilito dagli USR, dopo il superamento dell’anno di formazione e prova (la negativa valutazione del percorso di formazione e prova comporta la ripetizione dello stesso). Per cui, il colloquio della prova finale, dovrebbe svolgersi entro luglio 2022.

Offerte LIBRI SCONTATI per il Black Friday in anticipo!