Bonus
Bonus

Bonus Natale 2021, il Web sta parlando ampiamente di questo bonus natalizio ed ecco perché é opportuno fare chiarezza in merito ad informazioni che potrebbero essere male interpretate (per non parlare di vere e proprie ‘fake news’). Ciò di cui si sta parlando da alcuni giorni a questa parte altro non è che il beneficio introdotto dal decreto legge Ristori e successivamente confermato (e rifinanziato) dal decreto legge Sostegni Bis.

Alcune fonti di informazioni hanno addirittura parlato di cifre massime di 1400 euro: in realtà, si tratta di un contributo a favore delle famiglie con maggiori difficoltà economiche. Vediamo, in particolare, a chi spetta il Bonus Natale 2021.

Bonus Natale 2021, che cos’è e a chi spetta

Il Bonus Natale 2021 servirà per acquistare alimenti o altri beni di prima necessità: a questo proposito il governo ha stanziato 500 milioni di euro per tutto il 2021. Gli importi spettanti a ciascun beneficiario sono variabili, anche perché, come detto poc’anzi, dipendono dalla situazione economica della singola famiglia. Si parte da un minimo di circa 100 euro per arrivare ad un massimo di 600-700 euro. 

Sul Web, come abbiamo riportato sopra, si è addirittura parlato di cifre pari a 1400 euro: in realtà questo importo non è altro che il risultato della somma di più buoni, un’ipotesi per le famiglie più numerose e che possono avere diritto a più sussidi. L’importo del bonus spettante, unitamente al numero di erogazioni, varia a seconda del Comune di residenza. 

Il governo ha provveduto a suddividere i fondi stanziati nel decreto Sostegni Bis basandosi su due criteri principali: il 50 per cento in ragione della popolazione residente in ciascun comune; l’altro 50 per cento è stato distribuito in proporzione alla distanza tra il valore del reddito pro capite di ogni Comune e il valore medio nazionale.

Ciascun sindaco provvederà all’emanazione dei bandi: i beneficiari potranno fare richiesta del cosiddetto Bonus Natale qualora soddisfino i requisiti, generalmente basati sull’ISEE.