Comunicato Stampa UDU, Unione degli Universitari
Comunicato Stampa UDU, Unione degli Universitari

Di seguito pubblichiamo il comunicato stampa giunto in redazione da parte dell’Unione degli Universitari Milano sullo sciopero studentesco indetto il prossimo 19 Novembre.

Un’altra scuola è possibile: il 19 novembre sarà sciopero studentesco

Il 19 novembre gli studenti dell’Unione Degli Studenti Milano scenderanno in piazza Cairoli alle 9.30 per lo sciopero della scuola: investimenti su diritto allo studio e trasporti, didattica alternativa e garanzia del benessere psicologico le maggiori rivendicazioni.

“Per l’ennesima volta siamo rientrati a scuola e tutte le carenze strutturali del nostro sistema educativo si sono mostrate – dichiara Simone Botti coordinatore dell’Unione degli Studenti Milano – scuole pericolanti, trasporti affollati e insufficienti, didattica nozionistica, diritto allo studio negato, sono solo alcuni dei motivi per i quali oggi le studentesse e gli studenti si sono mobilitati a Milano e in tutto il paese”.

Ma le problematiche e le richieste dell’Unione Degli Studenti Milano vanno ben oltre il tema del rientro: “Sono necessari investimenti per la scuola pubblica – Chiara Tamburini – in materia di trasporto pubblico, edilizia e diritto allo studio, ma non solo. E’ necessaria una riforma totale dell’istruzione, che sappia rinnovare la didattica e immaginare un nuovo modello di scuola inclusiva che sappia trasformare la società” tematiche principali dei manifesti/piattaforme territoriali alcune delle tematiche al centro delle rivendicazione dell’Unione Degli Studenti Milano, che trovano una cornice nel Manifesto della Scuola Pubblica Milanese, frutto della campagna “Cantiere Scuola” e presentato pochi giorni fa in prefettura.

In piazza gli studenti non saranno soli: alle mobilitazioni parteciperanno anche diverse realtà del sociale, le quali hanno anche sottoscritto il Manifesto nazionale della scuola pubblica; tra queste: Arci, ActionAid, Legambiente, FLC, Libera, Priorità alla Scuola, Link – coordinamento universitario e Rete della Conoscenza Il corteo partirà da piazza Cairoli alle 9.30, durante il percorso gli studenti e le studentesse svolgeranno delle azioni simboliche riguardanti le rivendicazioni presenti nel manifesto: è necessario cambiare la scuola per cambiare il sistema, e non c’è più tempo: siamo il futuro che si ribella”.

Unione degli studenti Milano