TAGLIO-CUNEO-FISCALE

Mentre la Legge di Bilancio è allo studio del Parlamento, la questione del taglio del cuneo fiscale nella riforma fiscale è ancora avvolta da numerosi interrogativi. Tra le ipotesi al vaglio c’è l’intervento su una delle aliquote Irpef e il taglio dell’Irap. Ma che dire del bonus Irpef in busta paga (ex bonus Renzi)?

Bonus Irpef e taglio del cuneo fiscale 2022

Attualmente, il bonus Irpef ammonta a 100 euro al mese per i lavoratori dipendenti con reddito fino a 28.000 euro. Per i redditi fino a 35.000 euro, è prevista un’ulteriore detrazione che va da 100 a 80 euro. Oltre tale soglia, la detrazione decresce in misura proporzionale alle somme percepite fino ad azzerarsi, entro il limite di 40.000 euro.

Per i dettagli, è possibile consultare le tabelle.

E per il 2022? Cosa si sta pensando di fare?

Come potrebbe cambiare il bonus IRPEF

Secondo le indiscrezioni che circolano, il bonus IRPEF potrebbe essere incrementato. In che misura?

  • potrebbe arrivare ad un massimo di 120 euro per i redditi fino a 28.000 euro, per poi diminuire all’aumentare del reddito;
  • il limite reddituale per poterne beneficiare potrebbe salire a 55.000 euro, con la conseguente rimodulazione delle fasce di reddito per l’accesso al trattamento integrativo e all’ulteriore detrazione fiscale.

Naturalmente, si tratta di ipotesi che il Governo vaglierà. La decisione non è ancora presa.