Team
Squadra

Fair play non solo nello sport, ma anche all’interno della scuola: vediamo subito quali sono i valori, le finalità e i vantaggi. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Cosa si intende per Fair play

Il Fair play è un concetto molto articolato generalmente contestualizzato all’interno del mondo dello sport e connesso a valori positivi quali:

  • concorrenza leale: la vittoria deve basarsi su mezzi equi e correttezza nel gioco;
  • rispetto: inteso sia dei compagni di squadra che degli avversari. Inoltre, è importante rispettare sia le regole scritte del gioco che quelle non scritte;
  • amicizia: la rivalità in campo non deve escludere questo valore fondamentale;
  • spirito di squadra: per essere più forti in campo bisogna essere uniti;
  • uguaglianza: bisogna competere ad armi pari;
  • solidarietà: è importante supportarsi a vicenda per raggiungere il medesimo obiettivo;
  • tolleranza: significa sapere accettare anche ciò su cui si potrebbe non essere d’accordo.

Si tratta, quindi, di una serie di principi che possono tranquillamente essere applicati anche ad altri contesti della vita quotidiana, tra cui la scuola.

Il contesto scolastico

Essendo un atteggiamento che si manifesta nel comportamento, il Fair play è un approccio positivo da utilizzare anche all’interno del contesto scolastico.

Esso, infatti, è in grado di migliorare le relazioni tra compagni e di disinnescare casi di bullismo. Questo perché può insegnare alle persone, soprattutto ai più giovani, la tolleranza e il rispetto verso gli altri.

Attraverso il Fair play, infatti, gli studenti maturano di pari passo con la loro capacità di pensare ed il loro modo di apprendere ciò che gli viene insegnato.