Stipendi netti docenti

Quanto guadagna un docente? Qual è l’importo dello stipendio medio mensile al netto? L’argomento stipendi è molto sentito al momento, mentre stanno per cominciare le trattative per il rinnovo del contratto. Le notizie non sono delle più rosee. Gli importi auspicati dal Ministero sono ben lontani dalle aspirazioni degli insegnanti. E oltretutto, si tratta di importi ‘lordi’, che al netto si rivelano decisamente inferiori.

Stipendi docenti: al netto o al lordo?

Per comprendere la differenza tra uno stipendio netto e uno stipendio lordo, è sufficiente mettere a confronto due importi ‘tipo’. Uno stipendio lordo include tasse e imposte, che gonfiano la busta paga, ma non le tasche di chi la riceve.

Gli ultimi importi lordi medi calcolati sono legati all’elaborazione della Cisl scuola e risalgono al 2019, ovvero all’ultimo rinnovo contrattuale. Potete consultarli nella tabella che vi abbiamo proposto tempo fa.

Sulla base dei dati sindacali, e alla luce dell’ultimo aumento contrattuale medio netto da 40 a 52 euro, anche Orizzonte scuola ha fatto un calcolo degli importi medi mensili di un docente, ma stavolta netti. Al lordo sono state sottratte le voci in negativo del cedolino, ma il calcolo resta comunque approssimativo, in quanto alcune sono impossibili da calcolare al centesimo. Per esempio, le addizionali comunali e regionali non sono uguali per tutti. Lo stesso dicasi della Retribuzione Professionale Docente, che varia in base all’anzianità di servizio.

Ad ogni modo, dal confronto, ci si può fare un’idea della differenza tra importo lordo e importo netto.

OFFERTA BLACK FRIDAY: Echo (4ª generazione) – Audio di alta qualità, hub per Casa Intelligente e Alexa 

La tabella aggiornata dello stipendio netto

Il Governo prospetta un aumento medio degli stipendi degli insegnanti di 87 euro lordi. Il Ministero tenta di arrivare a 104 euro, perché la verità è che i soldi per la scuola non ci sono. Per comprendere la differenza fra lordo e netto, facciamo un esempio pratico.

Prendiamo il caso di un docente della scuola primaria che rientra nella I fascia di anzianità (0-8). Al lordo, mediamente guadagna 1872 euro. Che dire dell’importo netto? Scende a 1302 euro. Una differenza di oltre 500 euro. Per confrontare tutti gli altri importi, potete consultare la tabella CISL con gli importi lordi e quella che abbiamo riprodotto noi, con quelli netti.